Vuoi la tua pubblicità qui?
24 Settembre 2020

Pubblicato il

#mobasta, sabato protesta dei tifosi della Roma

di Redazione

Sostenitori giallorossi in campo a difesa della società penalizzata dagli "aiutini" pro Juventus

#MOBASTA Spopola già su twitter l'hashtag #mobasta. Dopo l'ennesimo "aiutino" dato alla Juventus nel derby contro il Torino (calcio di rigore non assegnato per un netto fallo di Pirlo su El Kaddouri ad un quarto d'ora dal termine), in attesa di capire se anche la società giallorossa prenderà una posizione ufficiale sulla questione torti arbitrali, si muovono i tifosi giallorossi.

Vuoi la tua pubblicità qui?

APPUNTAMENTO SABATO IN VIA ALLEGRI Sui social network e sulle emittenti radiofoniche si sono dati appuntamento sabato mattina alle ore 11 in Via Allegri per dare voce alla protesta della Roma.
Una protesta che si aggiunge a quella contro la norma sulla discriminazione territoriale.

L'ALTRO VERDETTO In attesa del verdetto definitivo dell'Alta Corte del Coni, che arriverà nella giornata di martedì, a Bologna ci sono stati nuovi cori anti-Napoli che potrebbero portare addirittura alla chiusura dello stadio per le gare interne contro Torino ed Udinese.
Insomma un muro contro muro al quale adesso si aggiunge la protesta contro i presunti favoritismi ai bianconeri.

LA PROPOSTA Perché anziché intonare toni antinapoletani, che hanno come unico risultato quello di determinare la chiusura di settori dello Stadio, non si sostituiscono gli stessi con cori anti-aiutini ironici e taglienti nei confronti del Palazzo?
Il tutto ovviamente in maniera pacifica e senza eccedere nella volgarità. Perché si sa di questi tempi la discriminazione arbitrale o di Palazzo conta assai meno di quella territoriale.

GLI STRISCIONI DELLA VERGOGNA In quanto agli striscioni esposti ieri allo Juventus Stadium "Quando volo penso al Toro", in sfregio alla tragedia di Superga del grande Toro, il giudice sportivo potrebbe capovolgere il detto latino in scripta volant e verba manent.
Ormai non ci meravigliamo più di nulla…

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento