Guidonia. Morte Luigi Panzieri, è giallo: interrogata la badante

Come riportato da Il Messaggero, è giallo attorno alla morte di Luigi Panzieri, l’ex agricoltore in pensione di 86enne trovato morto nella sua abitazione ieri mattina con sette coltellate al torace e 600 euro in meno sul conto.

ambulanza
Ambulanza

Dopo le 11, in via Monte Rosa, a Colleverde (Guidonia Montecelio), Panzieri non rispondeva alla badante che suonava al campanello. La donna ha così allertato il portiere, il quale è entrato nell’appartamento dell’uomo, trovato a terra senza vita.

Morte Luigi Panzieri: sette coltellate e 600 euro in meno sul conto

Sul posto, prima dei soccorsi sono giunte le pantere del reparto Volanti, gli agenti del commissariato di Tivoli e della Squadra Mobile, e la Scientifica. Il 118, intervenuto poco dopo, ha costatato il decesso. Per accertare l’arma con cui è stato aggredito Panzieri, è stato disposto subito l’esame autoptico, mentre gli investigatori hanno ascoltato portiere e badante.

Il primo ha sostenuto di aver visto “un uomo che indossava un k-way mimetico e uno scalda collo nero aggirarsi con fare sospetto e imboccare le scale della palazzina”. L’altra pista è rappresentata invece dalla badante. Stando alla versione di un vicino, infatti, verso le 8 del mattino ci sarebbe stata una violenta lite, con il testimone che avrebbe sentito la voce di una donna proveniente dall’abitazione della vittima.

Interrogata la badante

La badante avrebbe dichiarato ai poliziotti di essere passata a casa di Panzieri intorno alle 8, ma di essere uscita poco dopo per degli acquisti. Sarebbe così rientrata alle 11 circa, con l’anziano che non rispondeva più al citofono. Come spiegato dagli investigatori, le sette coltellate “sono emerse da un primo esame esterno. Ma solo l’autopsia stabilirà il numero esatto dei fendenti”.