Vuoi la tua pubblicità qui?
22 Ottobre 2020

Pubblicato il

Musica: torna il Festival Pontino, 18 concerti

di Redazione

L'apertura domenica 30 giugno con il concerto del pianista Alexander Lonquich

Torna il 'Festival Pontino di Musica', in programma dal 30 giugno al 2 agosto, e presenta un cartellone di 18 concerti che, come ogni anno, toccano alcuni dei luoghi storici e di maggiore bellezza artistica della provincia di Latina. La manifestazione si svolgera' infatti tra il Castello Caetani di Sermoneta, che ospita anche i Corsi di perfezionamento e interpretazione musicale del Campus con giovani musicisti provenienti da tutto il mondo, l'Abbazia di Fossanova a Priverno, il Palazzo Caetani e il Chiostro di S. Domenico a Fondi, la Chiesa di Santa Maria a Sperlonga e il Chiostro di S. Oliva di Cori.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Il livello artistico dei concerti e' ancora una volta garantito dalla presenza dei docenti dei Corsi di Perfezionamento impegnati nella doppia veste di insegnanti e interpreti sono: Franco Petracchi (direttore dei corsi), Elisso' Virsaladze, Roberto Prosseda, Mariana Sirbu, Mirela Vedeva, Rocco Filippini, Fabrizio von Arx. All'esperienza dei concertisti piu' si affiancheranno giovani talenti, vincitori di importanti concorsi internazionali. Ampia le scelte dei programmi, dai repertori piu' classici fino ai nostri giorni, con incursioni anche nel jazz con Roberto Gatto e nel cantautorato con Gino Paoli e Danilo Rea.

Vuoi la tua pubblicità qui?

L'apertura del Festival e' fissata per domenica 30 giugno alle 19.30 nella suggestiva cornice dell'Infermeria di Fossanova con il concerto del pianista Alexander Lonquich impegnato in un programma tutto dedicato a Franz Schubert. Secondo concerto del Festival, questa volta nel Castello di Sermoneta alle ore 21 con I Fiati di Parma diretti da Claudio Paradiso e una serata dal titolo: 'Mozart – Strauss L'ultima dedica musicale e affettiva di Strauss' che prevede l'esecuzione a confronto della Serenata n. 10 KV 361 'Gran Partita' di Mozart, scritta nel 1781, e la Symphonie fur Blaser op. post. 'Froliche Werkstatt' di Richard Strauss del 1945. 

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento