Vuoi la tua pubblicità qui?
08 Agosto 2022

Pubblicato il

Tragedia

Nettuno, dopo l’aperitivo si tuffa in mare e accusa un malore: 45enne muore annegato

di Redazione
La tragedia nel Centro di Nettuno
Nettuno
Nettuno

Consumare l’aperitivo al bar in prossimità dei pasti e soprattutto dalle 18 alle 21, è diventata una abitudine tutta italiana. Il rito dell’aperitivo ormai è un momento irrinunciabile per la maggioranza degli italiani, ma non solo, anche tra i turisti e gli stranieri che vivono in Italia si sta diffondendo la celebrazione di questo rito.

Si è tuffato in mare dopo essersi concesso una pausa di relax con l’aperitivo. Erano passate da poco le ore 19:30 del 31 luglio 2022. L’uomo, un cittadino 45enne di origini moldave, si è gettato in acqua all’altezza della basilica di Santa Maria Goretti, a Nettuno, in provincia di Roma.

Dopo il tuffo – riferiscono alcuni testimoni – l’uomo ha accusato un malore, essendo nel centro di Nettuno i soccorsi sono stati celeri, ma nonostante ciò sono risultati vani. Inutili i disperati tentativi dei bagnanti che hanno assistito alla scena e non si sono risparmiati nel cercare di rianimare il 45enne. L’autore del tuffo è deceduto poco dopo essersi buttato in acqua.

Sciacallaggio ai danni della vittima

Da segnalare purtroppo un episodio di sciacallaggio commesso ai danni della vittima. Durante le manovre di soccorso è stato sottratto lo zainetto del deceduto contenente documenti sensibili e altro materiale. Un fatto che ha suscitato sdegno e rabbia tra gli astanti. La Polizia di Anzio – Nettuno sta indagando sul deplorevole episodio.

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo

Vuoi la tua pubblicità qui?