Vuoi la tua pubblicità qui?
22 Settembre 2020

Pubblicato il

No discarica Divino Amore: blocchiamo Ardeatina

di Redazione

No discarica Divino Amore: "Nicola Zingaretti è la politica della miopia", blocchiamo l'Ardeatina

"Nicola Zingaretti c'è o ci fa?" E' quanto di domanda il presidio No Discarica Divino Amore.
"Il governatore del Lazio, infatti, dopo un lungo silenzio, ci lascia interdetti, dimostrando la sua assoluta miopia nei confronti di una vicenda che si sta rivelando sempre più complessa. Affidare ancora una volta al commissario Goffredo Sottile l'emergenza rifiuti, significa continuare a supportare una relazione inadeguata, incompleta e superficiale, visto che non ha tenuto conto delle caratteristiche geologiche, idrogeologiche e sismiche del territorio, ignorandone i vincoli paesaggistici preesistenti.

Ci domandiamo perchè Zingaretti insista con questa politica incapace di osservare i fatti nella loro oggettività. Ribadiamo con forza che si metta fine una volta per tutte al regime dell'emergenza rifiuti, che finora non ha fatto altro che alimentare la spirale perversa del business della mondezza".

Ultimissime: Il Presidio No Discarica Divino Amore, a seguito di movimenti insoliti di camion avvenuto in questi ultimi due giorni, ha deciso di bloccare l'Ardeatina. Il Presidio intende vederci chiaro su quanto sta accadendo all'interno del sito della Ecofer.

Vuoi la tua pubblicità qui?

ROMA, 30 agosto 2013
"Sorprendono i comunicati stampa lanciati dell'assessore Estella Marino che, invece di fare proclami, dovrebbe sapere che una raccolta porta a porta deve prevedere alla base un sistema a incentivi compatibili, tali da spingere il cittadino ad un comportamento virtuoso ed economicamente vantaggioso, in cui le parti in causa possano ottenere mutui vantaggi nella realizzazione di un attività che possiamo definire cooperativa per il raggiungimento di uno scopo comune. Sorprende ancora di più l'assoluto silenzio dell'assessore sulla vicenda Falcognana. Insomma, la Marino prosegue nella linea del non ascolto ignorando le istanze sollevate dai cittadini e dal presidio, eludendo ancora una volta gli istituti partecipativi, tant'e vero che indice un tavolo tecnico senza convocare i diretti interessati, ovvero quella componente rappresentativa dei comitati anti discarica, la cui partecipazione è insindacabile. In questo quadro il presidio apprezza la richiesta di un consiglio straordinario alla Regione Lazio proposta dai consiglieri del Movimento 5 Stelle, al fine di affrontare una volta per tutte il tema rifiuti e prendere decisioni senza più rinvii, deroghe o rimpalli di responsabilità. L'11 settembre parteciperemo all'incontro pubblico del M5S alla Pisana per avanzare proposte che verranno presentate nel Consiglio regionale straordinario". E' quanto dichiara il Presidio No Discarica Divino Amore.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento