Vuoi la tua pubblicità qui?
09 Dicembre 2021

Pubblicato il

Delitto passionale

Omicidio a Castegnato: delitto passionale. Uccisa 49enne dall’ex compagno

di Cristina Accardi
L'ennesima donna muovere a causa di un delitto passionale nel bresciano
carabinieri

L’ennesimo delitto passionale si è consumato ieri sera nel comune bresciano di Castegnato. La vittima è una donna di 49 anni Elena Casanova. A commettere l’omicidio è Ezio Galesi, l’ex compagno della donna. La donna lascia una figlia 17enne, avuta da un precedete matrimonio.

Vuoi la tua pubblicità qui?

La trama horror

L’uomo si era appostato davanti la casa della vittima per attendere il rientro della Casanova. Successivamente, dopo l’arrivo della donna, l’omicida si è fiondato davanti il vialetto d’ingresso, dove con un martello ha provveduto a spaccare il finestrino lato guida e colpire la vittima ripetutamente. Un atto così fulmineo che non ha lasciato neppure il tempo di reazione alla donna.

Vuoi la tua pubblicità qui?

I primi ad accorrere sul posto sono stati i vicini di casa che, ancora sconvolti dall’accaduto, hanno provveduto a chiamare i carabinieri. “Ho sentito urlare, mi sono affacciato, ma era troppo tardi” ha raccontato il vicino ancora sotto choc.

Secondo gli inquirenti le cause dell’omicidio potrebbero essere legate al movente passionale. Infatti, si ritiene che Galesi non avesse colto bene la fine della storia con la vittima e una volta scoperta la sua intenzione di voler voltare pagina con un altro uomo, abbia deciso di ucciderla.

Sconvolgenti sono anche le dichiarazioni dell’ex marito di Elena che, mentre stava riaccompagnando la figlia a casa, si è trovato di fronte la scena raccapricciante.

“L’ho visto con le braccia conserte davanti a Elena, era lì, fermo immobile, fumava una sigaretta e aspettava. Ho capito fosse successo qualcosa, ho avuto paura e in quel momento ho pensato solo a portare via mia figlia da lì e allontanarmi” ha dichiarato l’ex marito ai giornalisti del Corriere della Sera.

Dopo l’intervento delle forze dell’ordine l’uomo è stato portato in caserma per essere sottoposto a un interrogatorio.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo

Vuoi la tua pubblicità qui?