Vuoi la tua pubblicità qui?
20 Aprile 2021

Pubblicato il

Omicidio Luca Sacchi, ritrovati lo zaino e i documenti di Anastasia

di Redazione

Secondo il gip Corrado Cappiello c'è stata "chiara volontà omicida". Fatale il colpo alla testa del giovane romano ed è esclusa la presenza di droga

Sono tanti ancora i dubbi. "Luca Sacchi – lo scrive il gip Corrado Cappiello  – spingeva con forza l'assalitore, facendolo cadere, quindi quello con la tuta nera gli si avvicinava esplodendo a un paio di metri di distanza un colpo che colpiva il giovane alla testa. Quindi i due rapinatori fuggivano immediatamente a bordo dell'auto sulla quale erano giunti lungo via Mommsen". Così si legge nell'ordinanza di custodia cautelare in carcere lunga otto pagine, con la quale il gip  ha convalidato il fermo di Valerio Del Grosso e Paolo Pirino, accusati dell'omicidio di Luca Sacchi avvenuto mercoledì sera 23 ottobre nel quartiere Colli Albani di Roma. Vediamo alcuni punti del documento.

Vuoi la tua pubblicità qui?

La custodia cautelare in carcere appare proporzionata all'entità dei gravissimi fatti ed alla sanzione che si ritiene possa essere irrogata – scrive ancora Cappiello. "In ordine alla sussistenza delle esigenze cautelari deve osservarsi che gli indagati hanno cercato di darsi alla fuga – si legge nel provvedimento – dopo aver appreso che i familiari di Valerio Del Grosso si erano presentati in commissariato e nel quartiere si era sparsa la voce del loro coinvolgimento nei gravi delitti".

Vuoi la tua pubblicità qui?

"In via Ottaviano Conte di Palombara, all'altezza del parcheggio, – scrive ancora Cappiello – tra i cespugli sono stati rinvenuti un portatessere e un portafogli da donna contenenti la patente di guida intestata ad Anastasia Kylemnyk; in via Conti di Rieti – si legge negli atti – all'altezza del civico 55, nascosto in un tombino, è stato rinvenuto un guanto in lattice blu, chiuso con dei nodi contenente un bossolo esploso; in via di Tor Bella Monaca, tra le sterpaglie dello spartitraffico della rampa di accesso al Gra, è stato rinvenuto uno zaino da donna; infine in via Belmonte in Sabina, presso lo svincolo del Grande raccordo anulare 'Centrale del Latte' all'interno di un campo sul lato destro del guardrail è stata rinvenuta una mazza da baseball di colore nero in metallo".

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento