Vuoi la tua pubblicità qui?
21 Settembre 2020

Pubblicato il

Papa Francesco a spasso per le vie di Roma, ma è un sosia

di Redazione

Un uomo vestito come il Pontefice si aggira per strade della Capitale e viene scambiato per il Papa

La notizia è ormai di dominio pubblico e, dato il personaggio in questione, è stata ripresa da tutti i media nazionali. E' stato "Il Messaggero" a riferire del sosia di Papa Francesco che va in giro vestito di bianco, con tanto di papalina, per le vie di Roma. A molte persone è capitato di avvistare il "falso pontefice", che vanta una evidente somiglianza fisica con l' "originale", in varie zone di Città del Vaticano o della Capitale come ad esempio i Fori Imperiali o, ultimo in ordine di tempo, al Circo Massimo a bordo di una Fiat Panda, lo scorso 23 dicembre. In questa circostanza, molte persone si sono avvicinati all'uomo credendo che si trattasse di Papa Francesco, che invece in quei minuti era impegnato a parlare alla Curia. Per giunta, il bagno di folla riservato al presunto pontefice aveva anche congestionato il traffico

Vuoi la tua pubblicità qui?

Del caso si stanno occupando anche i servizi di sicurezza del Vaticano, visto che in questi mesi sono giunte al Palazzo Apostolico diverse lettere da parte di alcuni fedeli che segnalano di essersi imbattuti nel sosia di Papa Bergoglio. Addirittura, pare che in certi casi, l'uomo si sia fatto fotografare insieme a ignari fedeli, i quali evidentemente pensavano di vivere un momento irripetibile e, data la vicinanza mostrata da Francesco ai fedeli, la condotta non è stata ritenuta inverosimile.

Alla luce dei frequenti episodi, le autorità vaticane hanno avviato contatti con i colleghi italiani, che avrebbero identificato l'impostore: si tratterebbe di un cittadino polacco ma al momento non si conoscono ulteriori dettagli. Va detto, comunque, che non è la prima volta che accade una cosa del genere: in passato, infatti, c'è stato anche un sosia di Papa Giovanni Paolo II, che addirittura girava per Roma chiedendo l'elemosina ai passanti…

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento