Vuoi la tua pubblicità qui?
03 Luglio 2020

Pubblicato il

Papa Francesco tra i musulmani, gli chiederà di accogliere i cattolici?

Papa Francesco è arrivato negli Emirati Arabi Uniti, un viaggio pastorale ma speriamo anche diplomatico

Il viaggio di Papa Francesco, che lo ha condotto ad Abu Dhabi, nel ricchissimo stato degli Emirati Arabi Uniti, apparentemente sembra rivestire un carattere pastorale. Ma certamente, riprendendo come tema dell’incontro le parole della preghiera di San Francesco, “Fa di me uno strumento della tua pace”, sembra voler continuare lo spirito che portò il frate patrono d’Italia ad incontrare il sultano Al-Malik Al-Kamil: un gesto di pace e di dialogo fra due religioni, quella musulmana e quella cattolica. Damietta, sede dell’incontro interreligioso del Francescano per un’intesa tra Oriente e Occidente, non produsse alcun risultato rispetto agli intenti del poveretto di Assisi. Speriamo che Papa Francesco, nell’incontro con il principe ereditario, lo sceicco Mohammed bin Zayed Al Nahyan, gli chieda di intervenire in aiuto dei tanti migranti (non solo di fede islamica) che, per guerre, povertà, fame, sono costretti ad abbandonare i propri Paesi di origine e dunque i propri cari, accogliendoli nella sua Terra, così come sta facendo ora, con non poche difficoltà, l’Europa. E poi ci auspichiamo che il Pontefice non accolga l’eventuale invito, che certamente riceverà, di rendersi disponibile a favorire in Italia e in Europa la nascita di nuove moschee. Ugualmente scongiuriamo che, dietro queste richieste, sostanzialmente si celi anche l’impegno, da parte degli Imàm e delle comunità islamiche sempre in Occidente, a voler accogliere loro i nuovi migranti. Ci rivolgiamo dunque al Pontefice affinché orienti al principe ereditario le istanze degli immigrati, invitandolo a dimostrare il suo impegno, e quello dell’Islam, per favorire la pace, gli aiuti umanitari per i poveri e bisognosi, perché "noi abbiamo già dato".

Ruotolo: in un Paese normale la revoca della scorta sarebbe un sollievo

Negozi chiusi la domenica e i festivi e noi rimarremo annoiati a casa

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi