Vuoi la tua pubblicità qui?
30 Settembre 2020

Pubblicato il

Pomezia, operazione Free Beach: 17 denunciati

di Redazione

Un operazione congiunta Polizia di Stato - Capitaneria di Porto per deturpamento di bellezze naturali

Capitaneria di Porto e Polizia di Stato sono intervenuti congiuntamente presso la spiaggia antistante “Campo Ascolano” nel Comune di Pomezia.
Nel corso dell’operazione denominata “FREE BEACH” – effettuata con l’ausilio della Polizia Locale del Comune di Pomezia che ha interdetto la zona al traffico veicolare ed il personale del Comune di Pomezia che ha provveduto alla pulizia dell’area rimuovendo tutto il materiale abbandonato – sono state controllate 60 persone, 32 dei quali cittadini stranieri; sequestrati all’interno di una tenda abbandonata una borsa contenente circa 300 gr. di hashish e circa 250 gr. di Marijuana.
In manette un cittadino senegalese sorpreso con diversi involucri contenenti circa 60 gr. di Marijuana.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Durante l’attività, tra le dune sono state trovate e poste sotto sequestro 26 tende da campeggio ripristinando lo stato dell’area destinata a “Riserva Naturale”.
Al termine delle operazioni sono state denunciate in stato di libertà 17 persone, tra cui 11 cittadini italiani e 6 cittadini stranieri per deturpamento di bellezze naturali e per violazioni delle norme in materia di aree naturali protette regionali previste in base alla Legge Regionale nr. 29 del 06.10.1997 sui Parchi e Riserve Naturali del Lazio.

Sono stati inoltre 22 i cittadini fermati ed accompagnati presso gli Uffici del Commissariato Lido di Roma, tra cui 8 cittadini senegalesi, 7 tunisini, 5 marocchini, due cittadini italiani sprovvisti di documenti.
Quattro persone sono poi state segnalate come assuntori di sostanze stupefacenti, mentre tutti i cittadini stranieri sono stati accompagnati successivamente presso l’Ufficio Immigrazione della Questura di Roma per i quali sono in corso riscontri in merito alla loro posizione sul territorio nazionale.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento