Vuoi la tua pubblicità qui?
28 Settembre 2020

Pubblicato il

Possibile archiviazione del caso Natalini

di Redazione

Le accuse rivolte al pm Natalini sarebbero infondate

Pare che la Procura di Viterbo possa archiviare presto le indagini sul pm viterbese in servizio a Siena, Aldo Natalini, coinvolto nello scandalo Mps per presunta rivelazione del segreto d’ufficio.
Sembra infatti che il pm abbia rivelato i dettagli di un’inchiesta che ha portato all’arresto dell’avvocato Samuele De Santis, arrestato lo scorso giugno per estorsione.

Il reato, tuttavia, è presunto poiché, a quanto pare, ci sono poche possibilità che venga dimostrato.
La rivelazione del segreto d’ufficio, infatti, si configura quale reato solo nel caso in cui possa provocare dei danni. Fattispecie che non si è verificata, in quanto Natalini si sarebbe limitato a commentare notizie già divulgate dagli organi di informazione.
Tra l’altro, le conversazioni apparse e diffuse tra il pm e l’amico a cui sarebbero state fatte le confidenze riguardo le indagini in corso, sarebbero addirittura false in alcuni passaggi.
E proprio in merito alla diffusione di queste notizie, è la stessa Procura di Viterbo a non escludere la possibilità di aprire un nuovo ed ulteriore fascicolo di inchiesta.

Vuoi la tua pubblicità qui?

La conclusione più probabile di queste indagini, potrebbe essere, dunque, l’archiviazione.

Il pm Natalini, intanto, annuncia di voler sporgere querela per diffamazione nei confronti di tutti coloro i quali hanno pubblicato (o pubblicheranno) notizie false sul contenuto della sua telefonata.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento