Vuoi la tua pubblicità qui?
28 Luglio 2021

Pubblicato il

Prime fatiche per il Rieti Calcio

di Redazione

Ieri ha iniziato la preparazione in vista del campionato della stagione 2013/2014

Prime fatiche per il Rieti, che ieri ha iniziato la preparazione in vista del campionato della stagione 2013/2014. Agli ordini di mister Francesco Punzi, dopo un breve briefing allo stadio, 28 calciatori hanno preso parte ai primi test atletici e alla prima partitella in famiglia al Ciccaglioni. Oggi inizieranno anche Cardia e Salini, mentre non si sono presentati Nicosia, Stati e Spadafora, tutti per diversi motivi. Una seduta leggera (seguita anche dalle visite mediche), indicativa per il tecnico romano e il suo staff sul lavoro da fare in questi giorni, in vista dell’inizio del campionato, che si può dire quasi con certezza sarà l’Eccellenza, considerato che non dovrebbero esserci sorprese in D per ciò che concerne i ripescaggi. Oggi, infatti, la Lega Pro ha ripescato le preannunciate sette squadre dalla D alla Seconda Divisione (Virtus Vecomp Verona, Casertana, Cosenza, Real Vicenza, Gavorrano, Aversa e Foggia).

Vuoi la tua pubblicità qui?

Oggi o domani il comitato Interregionale ripescherà le sedici squadre che completeranno l’organico da 162 team pronti a disputare la serie D. Tra questi non c’è il Rieti, 18esimo in graduatoria. Tornando al raduno, intenso l’interesse registrato da parte dei tifosi e degli appassionati, passati nell’impianto di via del Terminillo per respirare l’aria del primo giorno di fatica degli amarantocelesti. I convocati al raduno (che giovedì si sposterà a Cascia) sono destinati ad integrarsi con l’arrivo di altre pedine; colpi di mercato che sono pronti ad integrare la squadra in attacco e in difesa, mentre novità in ambito under e a centrocampo non dovrebbero maturare. Oggi e mercoledì si replica: unica seduta mattutina, riposo e visite il pomeriggio.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento