28 Ottobre 2021

Pubblicato il

Pur sconfitti i giallorossi del volley sono primi nel campionato

di Redazione
E' la storia di un racconto che sa di romanzo, di una stagione meravigliosa, di un'annata da ricordare

Ai giallorossi già promossi e primi basta un punto per chiudere in testa da soli il campionato: nonostante la sconfitta al tie break l'obiettivo raggiunto, esplode a fine partita la festa-promozione!!!!!

E' la storia di un racconto che sa di romanzo, di una stagione meravigliosa, di un'annata da ricordare. La Roma Volley centra un'impresa cercata, voluta, conquistata con l'ambizione e la forza dei numeri. A Civitavecchia i giallorossi mettono il sigillo ad un campionato da copertina e, grazie al risultato maturato sul campo (3 – 2), certificano la promozione con il primato assoluto.

La sconfitta al tie break è indolore: alla Roma Volley già promossa e prima, bastava conquistare un punto a Civitavecchia per mantenere il primato da sola a discapito del Sabaudia, seconda a -3. In caso di sconfitta, Roma sarebbe stata in testa a pari merito con Sabaudia (che riceve l'Iglesias fermo a zero punti) e sarebbe risultata seconda solo per una differenza set negativa negli scontri diretti. All'andata contro Sabaudia Roma perse in casa 3 a 0, al ritorno vinse 3 a 1: un solo set avrebbe fatto dunque la differenza.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Il verdetto sul primo posto era stato così rinviato a sabato 7 maggio, all'ultima giornata, ma Roma il suo campionato l'aveva già vinto conquistando una splendida e meritatissima promozione. E i numeri erano eccezionali già prima della trasferta di Civitavecchia: la Roma aveva totalizzato 20 vittorie in 25 partite, ben 12 con il punteggio di 3-0 (record del girone), con un passivo di soli 25 set persi (record) e un girone di ritorno con ben 11 vittorie e 1 sola sconfitta in 12 gare.

E poi Civitavecchia, il trionfo, l'apoteosi. Mai sconfitta fu più gradita: arriva il punto che serviva e che regala la gioia immensa. Primo set subito vincente per i ragazzi di coach Budani, che entrano in campo concentrati e determinati come sempre. La Roma si porta in vantaggio è inizia bene anche il secondo set, con parziali subito positivi (3-8). Civitavecchia non vuole fare la parte della vittima sacrificale, si gioca ancora la salvezza.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Ma la Roma chiude anche il secondo set a proprio favore e a quel punto la vittoria del campionato è cosa fatta, sullo 0-2. Il punto che serviva è conquistato, Roma ha messo così al sicuro il primo posto solitario. E a quel punto i giallorossi staccano la spina, una volta raggiunto l'obiettivo, dando il là alla rimonta del Civitavecchia che vince 3 a 2.

Alla fine del match, il presidente Andrea Montemurro è orgoglioso e raggiante: "Questa vittoria è stata cercata e voluta fin dall'inizio e, dopo un avvio di stagione non facile in cui ci siamo dovuti adattare, quasi a dover prendere le misure agli avversari, nel girone di ritorno siamo venuti fuori alla grande, come volevo e speravo, dice il presidente. Avevo fiducia anche su questa trasferta di Civitavecchia perché conosco il valore del gruppo e l'ormai consolidata unità di intenti. In campo abbiamo centrato l'obiettivo che volevamo: primi e promossi, di più di così non si poteva proprio fare". C'è una dedica per questo successo? "La dedica va a noi stessi, a tutta la famiglia della Roma Volley. Questo è un premio al lavoro di staff, tecnici, dirigenti e giocatori.

Li ringrazio pubblicamente, meritano un grande plauso per quello che hanno fatto e per come nella seconda parte della stagione hanno saputo dar seguito alle aspettative e alle ambizioni che avevo espresso io per primo. Un bravo particolare al coach Mauro Budani, che ha saputo plasmare il gruppo nel migliore dei modi. E poi un grazie di cuore, consentitemelo, va ai nostri tifosi che ci hanno seguito numerosissimi in casa. La vittoria del campionato è anche per loro". Progetti futuri? "Rafforzeremo la squadra e la struttura societaria, salendo di categoria (si va verso una B nazionale unica nella riforma dei campionati).

Come sempre, dovrà essere una Roma vincente e ambiziosa quella che prenderà il via al campionato che verrà. E parallelamente, faremo crescere il nostro settore giovanile che già quest'anno ci ha portato la vittoria del campionato Under 19 e la promozione nelle rappresentative e nazionali giovanili di diversi nostri ragazzi. E' questa la via da seguire". 

Esplode la festa, al termine della partita di Civitavecchia: la Roma Volley è promossa, al primo anno di ritorno all'attività, e la gioia è incontenibile. 

Vuoi la tua pubblicità qui?

Foto di Adriano Di Benedetto

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo