Vuoi la tua pubblicità qui?
17 Gennaio 2021

Pubblicato il

Coppe europee

Quante chance per Lazio e Roma nelle coppe europee?

di Redazione

Con il campionato di Serie A ormai giunto a metà della stagione, per Roma e Lazio, è giunto il tempo di tracciare un primo bilancio

Roma e Lazio
Stadio Olimpico di Roma

Con il campionato di Serie A ormai giunto a metà della sua lunga stagione, per le squadre della Capitale, Roma e Lazio, è giunto il tempo di tracciare un primo bilancio. Entrambe le formazioni sono attualmente alle prese con il doppio impegno, campionato e coppa europea, in lotta per un piazzamento d’onore in tutte le competizioni.

Vuoi la tua pubblicità qui?

La Lazio di Simone Inzaghi

La Lazio di Simone Inzaghi, dopo aver vinto le ultime due giornate in Serie A ed in attesa della stracittadina romana, si trova ancora all’ottavo posto della classifica e fuori dalle posizioni che contano. I biancocelesti stanno pagando un inizio di campionato non propriamente esaltante in cui Ciro Immobile e compagni hanno raccolto ben 4 sconfitte nelle prime 11 giornate (contro l’Atalanta all’esordio, a Genova contro la Samp ed in casa contro Udinese e Verona). Rispetto a un anno fa, quando gli uomini di Inzaghi erano terzi dietro la coppia capolista formata da Juventus ed Inter, la Lazio oggi ha 8 punti in meno in classifica.

Vanno decisamente meglio le cose in campo europeo dove i capitolini sono riusciti senza problemi a superare lo scoglio della fase a gironi di Champions League, accedendo alla fase ad eliminazione diretta che comincerà il prossimo febbraio. In un raggruppamento che vedeva la presenza del Borussia Dortmund, Club Bruges e Zenit San Pietroburgo, i biancocelesti sono riusciti nell’impresa di concludere il girone da imbattuti (2 vittorie e 4 pareggi), unica squadra a farlo in questa prima fase del torneo (insieme alle ben più quotate Bayern Monaco, Manchester City e Chelsea).

Tuttavia, la dea bendata sembrerebbe non aver premiato gli sforzi di Francesco Acerbi e soci. L’urna di Nyon, infatti, ha restituito un sorteggio amarissimo per i biancocelesti che agli ottavi della manifestazione continentale più prestigiosa dovranno vedersela contro i detentori del titolo del Bayern, con i tedeschi tra i favoriti per il successo bis in coppa secondo tutti i pronostici Champions League.

La squadra di Inzaghi dovrà gettare il cuore oltre l’ostacolo nel doppio confronto per provare a sovvertire un pronostico che oggi condannerebbe i biancocelesti all’eliminazione. Vent’anni fa – era la stagione dei record 1999/2000 con Sven-Göran Eriksson in panchina e Simone Inzaghi riferimento in attacco – la Lazio riuscì a superare la prima e la seconda fase a gironi della Champions League, accedendo ai quarti di finale (dove poi venne eliminata per mano del Valencia). Ieri come oggi, i biancocelesti dovranno trovare quella grinta e quella forza di volontà che fu fondamentale per quella stagione di successi, in Italia ed in Europa.

Vuoi la tua pubblicità qui?

La Roma di Paulo Fonseca

Sulla sponda opposta del Tevere c’è la Roma che, a differenza dei cugini biancocelesti, sta marciando ad altissime velocità in campionato dove è terza dietro Milan e Inter. La squadra di Paulo Fonseca è, tra le compagini del massimo campionato, quella che probabilmente ha espresso il miglior calcio in questa prima parte di stagione. Al netto della rovinosa sconfitta a tavolino all’esordio contro il Verona, la formazione giallorossa ha dimostrato di essere una squadra in crescita giornata dopo giornata (è l’unica imbattuta tra le mura amiche).

In campo europeo, i giallorossi hanno vinto il proprio girone iniziale di Europa League (dove erano stati sorteggiato insieme a Young Boys, Cluj e CSKA Sofia), raggiungendo la qualificazione ai sedicesimi di finale; qui scenderanno in campo proprio contro l’ex squadra del tecnico lusitano della Roma, il Braga. Nelle precedenti quattro stagioni, la compagine giallorossa aveva già raggiunto due volte i sedicesimi di Europa League (in due partecipazioni), centrando in tutti e due i casi l’accesso agli ottavi di finale, scoglio però mai superato (sconfitta nel 2017 contro il Lione e lo scorso anno contro il Siviglia).

È, tuttavia, un gruppo capace di fare cose mirabolanti quello di Edin Džeko e compagni, come già accaduto nella stagione 2017/2018 quando con Eusebio Di Francesco in panchina, la squadra giallorossa della Capitale arrivò a giocarsi, contro ogni previsione, addirittura le semifinali di Champions League. Insomma, la Roma ha tutte le carte in regola per poter arrivare fino in fondo nella sua competizione europea.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento