06 Marzo 2021

Pubblicato il

Quanto costa costruire una nuova casa?

di Redazione

Hai mai pensato alla possibilità di costruire una nuova casa? A volte la ricerca di una casa non è una procedura molto semplice

Hai mai pensato alla possibilità di costruire una nuova casa? A volte la ricerca di una casa non è una procedura molto semplice, perché bisogna sempre tenere conto di tantissime esigenze. Per questo sicuramente, quando si hanno delle necessità specifiche, si può considerare anche l’opportunità di rivolgersi ad un architetto che possa aiutare nella realizzazione di un progetto dalle peculiarità ben delineate. Solo in questo modo, costruendo una casa dall’inizio, è possibile tenere conto di tutte le esigenze personali. Potrebbe essere un’occasione buona se si ha a disposizione, oltre ovviamente al budget, anche un terreno con la possibilità di edificare.

Il costo può variare in base a diversi fattori

La miglior scelta delle volte è quella di acquistare un terreno e costruire una casa ma in tanti si chiedono quanto costa costruire una casa? La pianificazione di un progetto non è certo un’operazione semplice e naturalmente il costo finale dipenderà proprio dal progetto stesso. Per questo è fondamentale farsi aiutare da un professionista del settore, che sappia considerare tutti gli aspetti da tenere assolutamente in considerazione fin dal principio.

Molti si chiedono quanto sia necessario spendere per la costruzione di una nuova casa, dai permessi fondamentali fino ai materiali che servono per la realizzazione dell’immobile, passando anche per il costo di tutti i lavori che sono necessari.

La risposta non può essere univoca, visto che i costi dipendono proprio da ciò che si vuole realizzare. Maggiore è il numero delle strutture di pregio richieste, più alto sarà il costo che richiede tutto il processo della costruzione dell’immobile.

Naturalmente possono essere differenti anche le spese che si devono sostenere per ottenere i permessi, dei costi che solitamente variano in base al Comune di riferimento.

Le spese tecniche e il progetto

La prima operazione da effettuare consiste nel rivolgersi ad un professionista, come un architetto, che sarà in grado di supportare nella messa a punto dei vari passaggi burocratici, che possono essere anche abbastanza complessi.

Per queste operazioni devi considerare le spese tecniche, che possono comprendere ad esempio lo studio del terreno e l’analisi topografica. Devi considerare ad esempio un prezzo da 600 a 800 euro nel primo caso e da 250 a 400 euro nel secondo caso.

Per realizzare il progetto l’esperto ti fornirà un preventivo, che può variare in base alla percentuale di ricavo per il professionista che prendi come punto di riferimento per i lavori.

I permessi e i lavori

Naturalmente sono necessarie le relative licenze per la costruzione, il cui costo dipende dal Comune di riferimento. È fondamentale sostenere le spese per la tassa relativa alla licenza urbanistica e per quella sui lavori di costruzione.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Se il permesso di costruire ha un costo che corrisponde di solito al 4% del preventivo, la licenza urbanistica è prevista con una spesa che corrisponde solitamente all’1-2% del totale previsto dal preventivo.

L’altro aspetto che devi considerare è quello dei lavori, che naturalmente hanno un costo variabile sulla base dei materiali che vengono utilizzati, delle strutture che vengono realizzate e dei metri quadrati dell’immobile che si costruirà.

Non è semplice effettuare una stima di quanto potrebbero costare i lavori per la realizzazione di una casa, perché il prezzo dipende veramente da tanti fattori, ma puoi considerare che in genere per una casa di circa 120 metri quadri potresti spendere intorno ai 100.000 euro.

Si tratta di un costo che riguarda nello specifico la realizzazione materiale, ma devi tenere conto anche di ulteriori spese che il costruttore prevede.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Alcune idee per risparmiare

Esistono comunque alcune possibilità molto interessanti di cui si può tenere conto per risparmiare nella costruzione di una casa da zero. Non è impossibile, quindi, costruire una villetta partendo dall’inizio. È possibile ad esempio valutare diverse offerte per la scelta dei materiali, tenendo conto del budget che si ha a disposizione e del prezzo migliore.

Inoltre è possibile orientarsi verso delle costruzioni alternative a quelle classiche in cemento e in pietra. Pensiamo ad esempio delle soluzioni offerte dalla bioedilizia, che permettono anche di effettuare una scelta che rispetti maggiormente l’ambiente.

È comunque sempre fondamentale, avendo a disposizione il progetto della costruzione da realizzare, effettuare la richiesta di differenti preventivi, che possano aiutare a scegliere i professionisti capaci di offrire un rapporto qualità-prezzo migliore.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento