Vuoi la tua pubblicità qui?
27 Novembre 2022

Pubblicato il

Rapine a mano armata in Ciociaria: sgominata banda criminale

di Redazione

Vasta operazione dei Carabinieri del NORM di Frosinone, coadiuvati dai colleghi della Squadra Mobile e dai militari della Compagnia di Colleferro, in provincia di Viterbo, Frosinone e Roma, in località Valmontone. Sono finiti in manette tre uomini con l'accusa di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di rapine, furti aggravati e possesso illegale di armi da fuoco, dando così esecuzione a un Ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Frosinone.

I soggetti arrestati sono un 55enne di Frosinone, un 40enne di Viterbo che attualmente si trova ai domiciliari e un 53enne di Valmontone. Tutti e tre sono pluripregiudicati. Gli arresti rappresentano il culmine di una lunga indagini avviata nel 2010, quando, in particolar modo in provincia di Frosinone, si registrò un'escalation di rapine a mano armata. In quell'anno iniziò un'intensa attività di osservazioni e pedinamenti, che portò inizialmente all'arresto di 3 uomini per una rapina commessa ai danni di una banca a Colleferro. Successivamente gli inquirenti sospettarono che i malviventi potessero essere legati ad altre rapine avvenute, sempre nel 2010, e così le ulteriori indagini accertarono che effettivamente i soggetti erano parte di una banda che operava secondo determinate gerarchie.

La figura di riferimento era il 55enne di Frosinone arrestato oggi, che istruiva gli altri sul da farsi. Il sodalizio criminale, inoltre, poteva contare anche su un nascondiglio usato per effettuare "riunioni" e nascondere le armi. I malviventi riuscivano anche a rubare delle automobili per raggiungere i luoghi scelti per mettere a segno i colpi. Gli sviluppi delle indagini hanno portato, nel gennaio 2014, a una prima Ordinanza di custodia cautelare per rapina aggravata in concorso, mediante utilizzo di armi da fuoco, e altro" nei confronti di 4 persone per delle rapine commesse a Sabaudia, Arnara e Alatri.

Oggi, dopo aver raccolto gravi e inconfutabili indizi di colpevolezza, si è giunti alla cattura dei vertici del sodalizio e all'iscrizione nel registro degli indagati di due soggetti per concorso in rapina. I tre esponenti della banda sono stati riconosciuti colpevoli delle seguenti rapine:

 9 febbraio 2010, all'ufficio postale di Ferentino (FR), per € 7.500;

15 maggio 2010, all'ufficio postale di Collepardo (FR), per € 800;

3 giugno 2010, all'ufficio postale di Pontecorvo (FR), per € 12.000;

 19 luglio 2010, alla banca intesa di Ferentino (FR), per € 3.000;

 3 agosto 2010, all'ufficio postale di Monte San Giovanni Campano (FR), per € 30.000;

 4 agosto 2010, alla Banca di Roma di Frosinone, per € 1.000;

 5 agosto 2010, alla Banca Unicredit di Paliano (FR), per € 14.000, oltre alla pistola dalla G.P.G.;

 27 settembre 2010, all'ufficio postale di Ferentino (FR), per € 3.000.

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo

Vuoi la tua pubblicità qui?