Vuoi la tua pubblicità qui?
21 Luglio 2021

Pubblicato il

Provvedimenti regionali

Regione Lazio, modifiche al servizio idrico e variazioni di bilancio per 33 mln di euro

di Chiara Fedeli

Dei tentativi concreti di avvicinamento nei confronti una comunità duramente colpita dalla pandemia

Marco Vincenzi, Presidente del Consiglio Regionale del Lazio mentre comunica l'approvazione dei due provvedimenti
Il Presidente del Consiglio Regionale del Lazio, Marco Vincenzi

Marco Vincenzi, Presidente del Consiglio Regionale del Lazio, ha reso noto che la Giunta ha ratificato due importanti provvedimenti. I due interventi riguardano l’organizzazione del servizio idrico e delle variazioni sul bilancio, per un valore complessivo di 33 milioni di euro.

Vuoi la tua pubblicità qui?

I provvedimenti straordinari

Gli interventi straordinari approvati sono, come ha dichiarato lo stesso Vincenzi, dei tentativi concreti di avvicinamento nei confronti una comunità duramente colpita dalle conseguenze economiche e sociali che la pandemia porta con sé. Vincenzi ha inoltre ringraziato tutti i consiglieri, indistintamente se della maggioranza o dell’opposizione, che hanno contribuito all’approvazione del progetto. 

Modifiche al sistema idrico in ambito Ato

La prima misura adottata riguarda una proposta di deliberazione consiliare nell’ambito del sistema dei servizi idrici. In particolare, il Comune di Campagnano di Roma sarà spostato dall’Ato 1(Ambito Territoriale Ottimale) – con ambito territoriale in zona Lazio Nord-Viterbo – all’Ato 2, che copre invece la zona del Lazio Centrale-Roma. 

Variazioni al bilancio della Regione

Il secondo provvedimento riguarda una proposta di legge in merito ad alcune variazioni di bilancio che sono state approvate dalla Giunta regionale. Queste sarebbero relative all’emergenza Covid 19. Si tratta di una cifra complessiva di 33 milioni di euro che andrebbero così ripartiti riguardo le principali erogazioni:

Vuoi la tua pubblicità qui?
  • 15 milioni di euro per l’estinzione dei contratti derivati ancora in capo alla Regione, sottoscritti dalle amministrazioni precedenti. In questo modo la Regione permette di liberare risorse finanziarie per le spese utili ai bisogni della comunità.
  • 7 milioni di euro in contributi per le Ater (Aziende territoriali per l’edilizia residenziale), compensando la diminuzione delle entrate determinata dall’emergenza Covid, per continuare a sostenere e potenziare le politiche abitative della Regione Lazio.
  • 5 milioni di euro a favore degli enti locali per la realizzazione di interventi straordinari di manutenzione e messa in sicurezza di strade, scuole ed edifici pubblici e per abbattere barriere architettoniche.
  • 3 milioni di euro per il completamento di opere di urbanizzazione nei piani di zona di Roma, per realizzare strade e altri servizi essenziali.
  • 1 milione di euro per la difesa, ricostruzione e tutela della costa laziale. 
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento