Vuoi la tua pubblicità qui?
03 Dicembre 2021

Pubblicato il

Rieti, fiume Velino in secca

di Redazione
Nella zona di Posta si è verificata un' "asciutta" che ha creato pozze nelle quali sono intrappolate le trote

Sotto osservazione il  fiume Velino nella zona di  Posta, nel tratto compreso tra i Casali di S. Giovanni e Casale Valenzano per un improvvisa "asciutta" ( un fenomeno chiamato tecnicamente "sinkholes" ) , che  ha creato numerose pozze lungo l’alveo, di varie dimensioni, all’interno delle quali sono rimaste intrappolate numerose trote. 

Vuoi la tua pubblicità qui?

Gli agenti della Guardia Forestale di posta e Borbona si sono subito attivate per cercar di salvare in prima battuta i pesci rimasti in secca nelle pozze più piccole, destinate ad asciugarsi velocemente. Molti importante è stato il contributo di numerosi pescatori sportivi e non che hanno prima chiamato  e poi  aiutato  i forestali nelle operazioni di salvataggio.

L’operazione non è stata semplice, sia per quanto ha riguardato la cattura ,  sia per il trasporto in luogo adatto individuato  nel limitrofo torrente 'Scura' dove l’acqua è abbondante. Le trote pescate sono molte e sono state  tutte rigettate nel torrente limitrofo " Scura", anche se molte altre restano  da portare in salvo.

Il termine  "sinkholes" è un termine con cui oggi vengoni indicati i fenomeni  di sprofondamento. In particolare le depressione di forma sub-circolare dovuta al crollo di piccole cavità carsiche sotterranee, sinonimo dunque di dolina.

Vuoi la tua pubblicità qui?

La formazione di questi fenomeni è improvvisa, può essere realizzata in un evento unico o in più eventi con progressivo cedimento delle pareti.  I sinkholes si originano su pianure alluvionali, pianure costiere, conche intermontane, su strette valli fluviali, o su sedi di falde acquifere di grande potenza. Il Lazio è insieme alla Toscana la regione con la pericolosità più alta di "sinkholes". 

Le cause che portano alla formazione delle sinkhole sono diverse : tra le più importanti riportiamo la presenza di abbondanti acque sotterranee, gas nel sottosuolo, oppure scarsa presenza del manto vegetale che tiene maggiormente coeso il terreno.

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo

Vuoi la tua pubblicità qui?