Riparte la scuola: tutti presenti tranne gli insegnanti

Scuola senza insegnanti. Nella regione Lazio un posto su due resterà vuoto. I posti messi a disposizione per le assunzioni sono oltre 4mila e600 ma a oggi risultano oltre 2mila senza titolare che verranno colmati dai supplenti. I problemi maggiori si registrano nelle materie "minori" quelle cioè con un numero più basso di ore a settimana, come le materie tecniche.  

A questo caos si aggiunge la questione insegnanti di sostegno. Quinquemila prof che verrnno assegnati con l’organico già stabilito. "E’ inaccettabile – ha detto Francesco Sinopoli segretario generale della Flc Cgil al Messaggero  – si tratta di misure urgenti non solo per il futuro di circa 60.000 precari, ma anche per la qualità della scuola del Paese che alla stabilità del lavoro è legata a doppio filo". 

Vedremo quanto riuscirà a fare il Governo giallorosso, visto che negli ultimi 20 anni ogni nuovo ministro insediato ha cambiato le regole del reclutamento, senza una visione di lungo periodo.