Vuoi la tua pubblicità qui?
29 Luglio 2021

Pubblicato il

Roberto Berardi finalmente libero, oggi tornerà in Italia

di Redazione

Finita la dura prigionia dell'imprenditore di Latina: oggi pomeriggio terrà una conferenza stampa a Fiumicino

La notizia tanto attesa è giunta: Roberto Berardi è stato liberato. L'incubo della dura e disumana prigionia in Guinea Equatoriale è terminato, l'imprenditore 50enne di Latina può finalmente tornare a vivere in modo dignitoso. L'annuncio è stato dato in nottata, intorno all'1.30, dalla famiglia e dal comitato Liberiamo Roberto Berardi dal carcere della Guinea Equatoriale. "Roberto Berardi è libero! E' in volo verso Roma, aeroporto di Fiumicino, arrivo stimato per le 14.15. Era ora amico mio!", si legge sulla pagina Facebook del comitato.

Vuoi la tua pubblicità qui?

In base alle prime notizie giunte, pare che Berardi sia stato liberato il 9 luglio e affidato al console onorario in Guinea Equatoriale, Massimo Spano. Negli ultimi giorni le voci della sua liberazione si erano fatte sempre più insistenti ma, comprensibilmente, la famiglia ha chiesto il massimo riserbo, al fine di consentire la buona riuscita delle trattative portate avanti dalla Farnesina.

Vuoi la tua pubblicità qui?

All'arrivo a Fiumicino è prevista una conferenza stampa, poi Roberto potrà fare finalmente rientro a Latina e mettere alle spalle questi terribili due anni e mezzo. Ricordiamo che Berardi era stato arrestato dopo aver riscontrato anomalie nelle movimentazioni sui conti dell’impresa del figlio del presidente della Guinea Equatoriale, Theodorin O'Biang, con il quale era socio in affari. Successivamente, Berardi era stato processato e condannato a due anni e quattro mesi di reclusione in una prigione nella quale il suo fisico è stato messo a dura prova, al punto che in alcuni momenti si era temuto per la sua vita.

L'accusa nei suoi riguardi è quella di aver prelevato surrettiziamente denaro dalle casse della società che aveva fondato con il figlio di Theodorin O'Biang. La situazione, come scritto in precedenza, ha avuto un'accelerazione positiva all'inizio di questo mese, sebbene in un primo momento la liberazione non avesse garantito il ritorno in Italia, dal momento che Theodorin O'Biang pretendeva un risarcimento di un milione e 400mila euro in qualità di ex socio. Ma per fortuna, in questa ultima settimana gli eventi hanno preso la piega che tutti speravamo e ora Roberto Berardi potrà tornare finalmente a vivere.

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento