Vuoi la tua pubblicità qui?
27 Settembre 2020

Pubblicato il

Roma, arrestati 3 pusher in poche ore

di Redazione

Operazione del Reparto Volanti al Casilino e a San Lorenzo. Rinvenuti 50 grammi di cocaina

Sono 3 le persone finite in manette nelle ultime ore per spaccio di stupefacenti, due al Casilino, un terzo a San Lorenzo, ad opera degli uomini del Reparto Volanti, diretto dal dott. Eugenio Ferraro.

Nei giorni scorsi, gli agenti impegnati nei consueti servizi di controllo del territorio al Casilino avevano notato alcuni giovani, conosciuti quali tossicodipendenti, sostare in attesa presso un’abitazione di via dell’Usignolo.
Sono iniziati i servizi di appostamento ed osservazione, nel corso dei quali M.A., 21enne italiano, è stato notato più volte recarsi sul posto ed introdursi all’ interno dello stabile.

Ieri sera è scattato il controllo, nel corso del quale il giovane è stato trovato in possesso di una cospicua somma di danaro e di una chiave del tipo solitamente impiegato nelle serrature delle cassette di sicurezza. I poliziotti hanno quindi esteso il controllo all’ interno dell’abitazione, dove era presente M.A., anch’egli italiano, di 52 anni.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Ben nascosto, veniva rinvenuto un quantitativo di mannite, solitamente utilizzata per "tagliare" le dosi dello stupefacente ed un bilancino di precisione. Sotto un mobile, inoltre, è stata rinvenuta una cassetta di sicurezza che, aperta con la chiave rinvenuta indosso al giovane, è risultata contenere quasi 50 grammi di cocaina. I due sono stati pertanto condotti presso il Commissariato Casilino, dove al termine sono stati tratti in arresto per detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti.

A San Lorenzo, invece, a finire in manette è stato P.E., italiano di 22 anni.
Una pattuglia del Reparto Volanti, transitando in via dello Scalo di S. Lorenzo in tarda serata, ha notato tre giovani sostare davanti al portone di uno stabile.
Alla vista degli agenti, uno dei tre è precipitosamente entrato, cercando evidentemente di eludere il controllo.

I poliziotti sono riusciti comunque a raggiungerlo e a controllarlo. Nell’ accompagnarlo a casa, in uno degli appartamenti dello stabile, gli agenti hanno subito sentito provenire dall’ interno un intenso odore, tipico della marijuana, per cui hanno deciso di approfondire il controllo.In un armadio, ben celato, è stato rinvenuto un barattolo in vetro con circa 200 grammi di marijuana. In un altro armadio, inoltre, sono state rinvenute dosi già confezionate dello stesso stupefacente. Anche per lui, pertanto, la serata si è conclusa al Commissariato, dove è stato arrestato per detenzione al fine di spaccio di stupefacenti.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento