20 Ottobre 2021

Pubblicato il

Roma, Auditorium Ennio Moricone Università Tor Vergata “Dante e Bach”

di Redazione
Massimo Venturiello legge Dante, Prisca Amori suona Bach: è un incontro ai massimi livelli tra poesia e musica

Un esperimento: unire Dante e Bach, due dei massimi rappresentanti dell’arte e della civiltà europee, alternando la lettura della Divina Commedia all’esecuzione della musica di Bach. Protagonisti l’attore Massimo Venturiello e la violinista Prisca Amori. Introduzione critica di Rino Caputo

Massimo Venturiello legge Dante, Prisca Amori suona Bach: è un incontro ai massimi livelli tra poesia e musica quello di mercoledì 24 gennaio alle 18.00 all'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata" nell’ambito dei concerti di Roma Sinfonietta (Auditorium "Ennio Morricone", Macroarea di Lettere e Filosofia, via Columbia 1).

Introdotto da Lazzaro Rino Caputo, docente di Letteratura Italiana presso l’Università Roma2, Massimo Venturiello leggerà un canto di ciascuna delle tre cantiche della Divina Commedia: il primo dell’Inferno, il secondo del Purgatorio e il trentatreesimo e ultimo del Paradiso. Alle terzine di Dante Alighieri si alternerà la musica di Johann Sebastian Bach, precisamente brani dalle Partite e Sonate per violino solo, nell’esecuzione di Prisca Amori.

Oltre mille chilometri e quattrocento anni separano Dante e Bach, ma questi due grandi spiriti rivelano segrete e misteriose affinità, instaurando tra loro un dialogo profondo, che annulla ogni distanza.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Ufficio stampa dell'Associazione Roma Sinfonietta:

Vuoi la tua pubblicità qui?

Mauro Mariani 

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo