Vuoi la tua pubblicità qui?
28 Gennaio 2023

Pubblicato il

Roma, Carabiniere riconosce detenuto ai domiciliari che passeggia

di Redazione
Quando il militare si è avvicinato e si è qualificato per bloccare l'evaso, il cognato che era insieme con lui, lo ha colpito al volto per favorirne la fuga

Ha colpito con un pugno al volto il Carabiniere intervenuto per bloccare suo cognato, evaso dai domiciliari. E alla fine, in manette è finito anche lui, un 60enne romano con precedenti.

Vuoi la tua pubblicità qui?

E’ successo ieri pomeriggio in via dei Lauri.

Un Carabiniere della Stazione di Roma Centocelle, libero dal servizio e in abiti civili, transitando sulla via ha notato due uomini passeggiare in strada, riconoscendo uno dei due, un 51enne romano con precedenti, che doveva trovarsi agli arresti domiciliari nella sua abitazione, in un condominio poco distante.

Quando il Carabiniere si è avvicinato e si è qualificato per bloccare l’evaso, il 60enne che era in sua compagnia, poi identificato in suo cognato, lo ha colpito al volto con un pugno, sperando di favorirne la fuga.

Il Carabiniere ha immediatamente richiesto l’assistenza dei colleghi di pattuglia, che, giunti sul posto, lo hanno aiutato a bloccare i due malviventi.

Il 51enne è stato arrestato con l’accusa di evasione, mentre suo cognato con l’accusa di resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale. Entrambi sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza in caserma, in attesa del rito direttissimo.

Il Carabiniere è stato poi medicato al pronto soccorso del Policlinico Casilino per un lieve trauma contusivo al volto, guaribile in pochi giorni.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo