Vuoi la tua pubblicità qui?
26 Luglio 2021

Pubblicato il

Roma, carabinieri arrestano uomo violento dopo aggressioni con Katana

di Redazione

I carabinieri a Trastevere hanno arrestato un uomo violento dopo aggressioni a colpi di Katana

La scorsa sera, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato un romano di 51 anni, già noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali, violenza privata e minaccia aggravata.

I militari a seguito di una segnalazione giunta al numero di emergenza 112, sono intervenuti in via della Luce, in zona Trastevere, presso l’abitazione dell’uomo, poiché alcuni residenti avevano segnalato una lite in atto.

Al loro arrivo, i militari hanno bloccato l’uomo mentre, sotto l’effetto dell’alcol, era ancora intento ad aggredire la convivente, una donna brasiliana di 47 anni. Dopo averlo bloccato ed ammanettato, hanno soccorso la vittima che è stata trasportata con un’ambulanza presso il pronto soccorso dell’Ospedale Fatebenefratelli, dove è stata medicata per un trauma alla spalla ed al polso sinistro.

Vuoi la tua pubblicità qui?

La donna ha riferito ai militari che l’uomo l’aveva aggredita per futili motivi e anche minacciata con una spada, tipo Katana, che è stata sequestrata, e l’aveva anche chiusa all’interno di una stanza dell’appartamento. Dalle indagine è emerso anche che in passato l’uomo si era reso responsabile di analoghi fatti. Ben altre quattro volte la donna era finita in ospedale, l’ultima in ordine di tempo risale a soli 10 giorni fa, sporgendo denuncia solo due volte. Alla luce di quanto accaduto e ricostruito dai militari e a seguito della ennesima denuncia presentata dalla donna, l’uomo è stato arrestato e portato presso il carcere di Regina Coeli, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 

Tarquinia, denunciato spacciatore di eroina

Vuoi la tua pubblicità qui?

Crollo di Genova, dalla Francia vignetta shock

E' morta Aretha Franklin, la regina del soul

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento