Vuoi la tua pubblicità qui?
03 Agosto 2021

Pubblicato il

Roma, cocaina express al Pigneto: telefonata choc a Radio Cusano

di Redazione
I conduttori chiamano il pusher per accordi sulla consegna. L'uomo era disponibile a portare la cocaina in ospedale

Cambia forma, a tratti, il fenomeno dello spaccio al Pigneto, che negli ultimi tempi va avanti in particolar modo tramite telefono. I consumatori chiamano gli spacciatori, quasi sempre nordafricani senza nulla da perdere, e si mettono d'accordo sulla consegna.  Cocaina, erba e ogni tipo di sostanza stupefacente, quindi, può essere tranquillamente ordinata anche a domicilio. E non solo.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Lo dimostra la telefonata mandata in onda questa mattina su Radio Cusano Campus, l'emittente dell'Università degli Studi Niccolò Cusano. Al telefono da una parte Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, conduttori del format ECG Regione, dall'altra un pusher del Pigneto. I due giornalisti si sono finti consumatori interessati ad acquistare cocaina e hanno chiesto allo spacciatore di portargliela addirittura in ospedale, al Policlinico Umberto I.  Il pusher, nordafricano almeno a giudicare dall'accento, ha accettato senza battere ciglio: "Quanta te ne serve? Quale ospedale? Quello vicino all'Università? Entro un'ora arrivo".

Vuoi la tua pubblicità qui?

Una telefonata che dimostra come sia sempre più complicato porre freno al fenomeno dello spaccio, che a Roma tiene in ostaggio diversi cittadini. In particolar modo la telefonata trasmessa su Radio Cusano Campus pone l'accento sull'atteggiamento degli spacciatori: anelli di una catena evidentemente più grande di loro. Disperati catapultati nelle maglie dell'illegalità che il più delle volte non hanno nulla da perdere. E accettano senza problemi di portare cocaina dentro a un ospedale, senza curarsi delle conseguenze cui potrebbero andare incontro.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento