Vuoi la tua pubblicità qui?
12 Giugno 2021

Pubblicato il

Roma. Ecco i fatti del 2016: da Raggi sindaco ad Affittopoli

di Redazione

Sono molti i fatti che hanno cambiato il volto di Roma e del Lazio nel corso del 2016. Ecco la sintesi dei principali avvenimenti, mese per mese e in ordine cronologico

Dal commissario Tronca alla sindaca Raggi. Dal no alle Olimpiadi al terremoto di Amatrice. Sono molti i fatti che hanno cambiato il volto di Roma e del Lazio nel corso del 2016. Ecco la sintesi dei principali avvenimenti, mese per mese e in ordine cronologico, realizzata dalla redazione della cronaca di Roma dell’agenzia Dire.

GENNAIO CACCIA ALL’UOMO A TERMINI, PANICO PER UN FUCILE… GIOCATTOLO. Allerta terrorismo per un fucile giocattolo. Il 25 gennaio un uomo, italiano, attraversa la stazione Termini e sale su un treno per Anagni imbracciando quella che sembrava una pericolosa arma. Invece era finta. Stazione evacuata e ore di panico per una caccia all’uomo fortunatamente a lieto fine.

FEBBRAIO IN CAMPIDOGLIO ESPLODE IL CASO AFFITTOPOLI. Il 4 febbraio il commissario Francesco Paolo Tronca denuncia immobili comunali affittati a prezzi stracciati. E li mappa: Centro storico l’85% degli inquilini è moroso, per un totale di 4,5 milioni di euro. Sull’intero patrimonio, che conta 28.000 unità abitative e commerciali, “c’è una morosità storica complessiva di oltre 350 milioni”. Tra i casi limite 1,81 euro al mese per una casa a Termini, 5 euro a Campo de’ Fiori, 32 al Colosseo.

PAOLA TAVERNA DENUNCIA: COMPLOTTO PER FAR VINCERE IL M5S A ROMA. Da parte di centrodestra e centrosinistra, che hanno proposto candidati “incredibili” per le amministrative capitoline, “potrebbe essere in corso un complotto per far vincere il Movimento Cinque Stelle a Roma” per poi “togliergli i fondi e fargli fare brutta figura”. A ”denunciarlo” il 16 febbraio, in piena campagna elettorale, è la senatrice del M5S, Paola Taverna, intervenendo ai microfoni di Radio Cusano Campus.

ROMA 2024, IL COMITATO PRESENTA LA CANDIDATURA.  Il 17 febbraio Comitato promotore e il presidente del Coni Malagoò presentano la candidatura di Roma alle Olimpiadi del 2024, che durerà solo pochi mesi. “Il costo degli impianti, della gestione e dell’organizzazione sara” di 3,2 miliardi di euro, che contiamo di raggiungere grazie a sponsor, contributi del Cio e ticket”, spiegava Montezemolo.

VIRGINIA RAGGI VINCE LE ”COMUNARIE” PER CANDIDATO SINDACO M5S Con 1.764 voti, pari al 45,5% delle preferenze, il 23 febbraio Virginia Raggi viene scelta dagli elettori del M5S come candidata a sindaco di Roma per il Movimento. La consigliera comunale uscente stacca gli sfidanti Marcello De Vito, arrivato a 1.347 voti (35%), Enrico Stefano (369 voti, il 9,5%), Paolo Ferrara (233 voti, 6%) e Maria Teresa Zotta (149 voti, 4%).

MARZO COMUNALI, GIACHETTI VINCE LE PRIMARIE DEL CENTROSINISTRA. Vittoria schiacciante, il 7 marzo, per il candidato renziano Roberto Giachetti alle primarie del centrosinistra a Roma per la scelta del candidato sindaco, che trionfa con il 65% dei voti. Staccato nettamente il secondo candidato più votato, il deputato Roberto Morassut.

ESCE ”UN MARZIANO A ROMA”, IL LIBRO VERITA” (FLOP) DI MARINO. “Un libro esplosivo, ricco di rivelazioni e retroscena sulla politica romana, e non solo”. Con queste parole, il 25 marzo l’ex sindaco Ignazio Marino presenta il suo libro verità ”Un marziano a Roma”, facendo tremare la classe dirigente romana. Paura che però dura poco, il tempo di leggere il libro.

APRILE SCOZZESE: A ROMA DEBITO MONSTRE, TOCCATI I 12 MILIARDI DI EURO. “Il debito complessivo in carico alla gestione commissariale è di 3 miliardi e 224 milioni di euro per quanto riguarda il debito non finanziario, e a 8 miliardi e 768 milioni di euro per quanto riguarda il debito finanziario”. E’ la rivelazione del commissario straordinario per il piano di rientro del debito pregresso di Roma Capitale, Silvia Scozzese, nel corso di un’audizione alla Camera dei deputati il 5 aprile.

SHOCK A ROMA TRE, 26ENNE SI SPARA DAVANTI ALL’UNIVERSITA’. Si uccide sparandosi un colpo di pistola alla testa all’ingresso della facoltà di Ingegneria di Roma Tre, in via della Vasca Navale. E’ il 19 aprile. Vittima un 26enne originario di Potenza, sotto shock studenti e professori dell’Ateneo.

MAGGIO COMUNALI, ”PASTICCIACCIO” FASSINA: LISTE ESCLUSE E POI RIAMMESSE. La commissione elettorale respinge le liste di Sinistra per Roma per Campidoglio e Municipi, scatenando un feroce dibattito interno alla sinistra romana contro il candidato sindaco Stefano Fassina. Il caso tiene banco per alcuni giorni, poi il ricorso di Fassina viene accolto, le liste riammesse e la tregua riprende.

BRUCIATA VIVA DAL SUO EX, ROMA PIANGE SARA DI PIETRANTONIO. Una discussione in macchina, lui versa dell’alcol sulla ragazza e appicce il fuoco: lei fugge ma l’uomo la raggiunge e la blocca. “Una morte atroce”, dicono gli inquirenti sull”omicidio di Sara Di Pietrantonio. Quella notte del 25 maggio nessuno l’ha aiutata: ”Se qualcuno si fosse fermato Sara sarebbe ancora viva”. L’assassino, l’ex fidanzato 27enne Vincenzo Paduano, confessa e viene arrestato: ha ucciso perché non accettava la fine della loro relazione.

GIUGNO PRIMO TURNO COMUNALI: M5S AL 35%, BALLOTTAGGIO RAGGI-GIACHETTI Il primo turno delle elezioni per il Campidoglio, il 6 giugno, rispetta le previsioni: Virginia Raggi (35,25%), candidata del M5S, va al ballottaggio con il dem Roberto Giachetti (24,87%). Dietro di loro Giorgia Meloni al 20,64%, Alfio Marchini al 10,97% e Stefano Fassina al 4,48%.
TRAGEDIA AL FORLANINI, 16ENNE MUORE NELL’OSPEDALE ABBANDONATO. Muore in un padiglione dismesso dell’ospedale Forlanini a 16 anni. E’ il 9 giugno. La vittima è una ragazza di 16 anni, che viveva abusivamente in quei locali. Immediato l’appello del presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti: ”Subito un confronto con il Comune, siamo pronti a mettere in campo delle proposte di rigenerazione e valorizzazione del Forlanini e c’è già l’accordo per realizzare la caserma dei Carabinieri”.
FIRMATO PASSAGGIO DI PROPRIETA’, IL TEATRO VALLE PASSA AL COMUNE. Dopo una controversa stagione di sgomberi e occupazioni il Teatro Valle diventa proprietà del Comune di Roma, con la firma il 14 giugno del passaggio dal demanio statale al Campidoglio insieme a un piano di valorizzazione che stanzia 3 milioni per il restauro della struttura.
VIRGINIA RAGGI DIVENTA IL PRIMO SINDACO DONNA DELLA CAPITALE. Il ballottaggio delle comunali di Roma segna il trionfo di Virginia Raggi, candidata del M5S, che il 20 giugno diventa il primo sindaco donna della Capitale con 771.017 voti, pari al 67,19%, doppiando lo sfidante Pd, Roberto Giachetti, fermo al 32,81%. “E’ un momento storico fondamentale, segna una svolta. I problemi sono tanti, li conoscete, ma io sono pronta a governare. Con noi si apre una nuova era”, le prime parole della neo sindaca.
MUORE BUD SPENCER, IL SALUTO DI ROMA SULLE NOTE DI ”DUNE BUGGY”. Il 27 giugno muore a 86 anni l’attore napoletano Bud Spencer. I funerali vengono celebrati fuori dalla Chiesa degli Artisti di piazza del Popolo, a Roma, con tanta gente comune e un’orchestra che accoglie la salma sulle note di ”Dune Buggy”, la colonna sonora di ”Altrimenti ci arrabbiamo”, film girato insieme all’amico di sempre Terence Hill.

LUGLIO CONCLUSO IL RESTAURO DEL COLOSSEO, INAUGURA RENZI. L’1 agosto si concludono ufficialmente i lavori di restauro degli esterni del Colosseo. A tagliare il nastro è il presidente del Consiglio, Matteo Renzi. Il restyling dell’Anfiteatro Flavio è stato finanziato dal gruppo Tod’s con una sponsorizzazione da 25 milioni di euro.

MUORE ANNEGATO NEL TEVERE UNO STUDENTE AMERICANO. Solomon Beau Jordan, 19enne americano studente a Roma alla John Cabot University, muore in circostanze ancora non chiarite la notte dell’1 luglio. Il suo corpo viene ritrovato nel Tevere, all’altezza di ponte Marconi. Viene fermato dalle forze dell’ordine Massimo Galioto, romano senza fissa dimora di 40 anni.

NASCE LA GIUNTA RAGGI, DE VITO PRESIDENTE AULA. Il 7 luglio la squadra di Virginia Raggi viene ufficializzata durante la prima riunione dell’Assemblea Capitolina. Il presidente dell’aula è Marcello De Vito. La giunta è composta da 9 assessori: Frongia, Minenna, Muraro, Meleo, Baldassarre, Meloni, Berdini, Bergamo e Marzano. Alcuni di loro lasceranno l’incarico dopo alcuni mesi.

AGOSTO ROMA BRUCIA, IL 23 AGOSTO IN FIAMME LA PINETA SACCHETTI. E’ un agosto di roghi e incendi a Roma. Il 23 le fiamme bruciano la Pineta Sacchetti e il parco del Pineto. Un intero quadrante della città si blocca e alla fine il fuoco brucia 50 ettari di terreni incolti, bosco e canneto. Gli incendi interessano anche le province di Latina, Frosinone e Viterbo.

IL TERREMOTO DEVASTA AMATRICE, 294 MORTI TRA LAZIO E MARCHE. Il 24 agosto, alle 3.36 del mattino, un forte terremoto di magnitudo 6.0 con epicentro ad Accumoli, in provincia di Rieti, colpisce il Lazio, le Marche e l’Umbria. Il simbolo del sisma è la cittadina laziale di Amatrice, il cui centro storico crolla quasi completamente. Il numero totale delle vittime sarà di 294, di cui 241 nella provincia di Rieti.

Vuoi la tua pubblicità qui?

TRAM 3 TORNA AL CAPOLINEA A TRASTEVERE DOPO ANNI DI STOP. Dopo 10 anni di stop, alle 5.45 della mattina dell’8 agosto la storica linea del tram 3 torna alla stazione di Trastevere. Da piazzale Ostiense, capolinea provvisorio, la linea torna dunque al suo percorso originario tra Valle Giulia-stazione di Trastevere. Primo viaggio per l’assessore ai Trasporti, Linda Meleo.

SETTEMBRE A ROMA 5 DIMISSIONI, TRA LORO CAPO GABINETTO E ASSESSORE MINENNA. Cinque dimissioni in un solo giorno al Comune di Roma. Se ne vanno lo stesso giorno, il primo settembre, l’assessore al Bilancio, Marcello Minenna, il capo di Gabibetto, Carla Raineri, il presidente di Ama, Alessandro Solidoro, il dg di Atac, Marco Rettighieri e il presidente della stessa azienda, Armando Brandolese.

RAGGI DICE NO ALLE OLIMPIADI DEL 2024 A ROMA. “E’ da irresponsabili dire sì a questa candidatura”. E’ con queste parole che, il 21 settembre, il sindaco di Roma, Virginia Raggi, ferma ufficialmente la lanciatissima corsa di Roma verso le Olimpiadi del 2024. ”No alle Olimpiadi del mattone. Assolutamente no- aggiunge- Le Olimpiadi sono un sogno che si trasforma in un incubo”. Grillo esulta per la decisione.

RIAPRE LA SCALINATA DI PIAZZA DI SPAGNA DOPO IL RESTAURO. Il 23 settembre la ”nuova” scalinata di Trinità dei Monti riapre alla città con giochi di luci e fuochi d’artificio. Il restauro era iniziato ad ottobre 2015 quando era ancora sindaco Ignazio Marino. A un trattamento biocida è seguita la pulitura realizzata con mezzi meccanici, e la stuccatura dei giunti e delle mancanze con malte di calce e polveri di marmo e travertino. Il tutto pagato dalla griffe Bulgari.

TOTTI COMPIE 40 ANNI, FESTA VIP IN UN CASTELLO. Il 27 settembre Francesco Totti, il simbolo della Roma, compie 40 anni. 25 stagioni in serie A con la stessa maglia per 306 gol in 763 partite totali. La sera grande festa nel castello di Tor Crescenza, con la moglie Ilary e grandi ospiti, per l’evento mondano del mese.

OTTOBRE CASO SCONTRINI, ASSOLTO L”EX SINDACO DI ROMA MARINO. Il 7 ottobre l’ex sindaco di Roma, Ignazio Marino, viene assolto dalle accuse di peculato e truffa nell’ambito del processo sui casi degli scontrini. “Sono felice- commenta il chirurgo dem- Me l”aspettavo pienamente perché sapevo di essere innocente. Erano accuse infamanti”.

Vuoi la tua pubblicità qui?

DOPO 8 ANNI RIAPRE LUNEUR, FOLLA DI BAMBINI TRA LE GIOSTRE. Il Luneur, lo storico parco giochi di Roma, riapre il 27 ottobre dopo otto anni di chiusura con una giornata di festa affollata da centinaia di bambini. 25 le nuove attrazioni, pensate per i piccoli compresi tra 0 e 12 anni. Del vecchio lunapark restano solo il brucomela e la storica ruota panoramica.

INAUGURATA LA NUVOLA DI FUKSAS, GRANDE FESTA PER INAUGURAZIONE. La Nuvola di Fuksas, il nuovo centro congressi di Roma, viene finalmente inaugurata la sera del 29 ottobre, alla presenza del presidente del Consiglio, Matteo Renzi, e del sindaco Virginia Raggi. L’opera raccoglie i consensi unanimi ma le polemiche non si fermano nemmeno dopo il taglio del nastro, per le parole di Raggi sull’aumento dei costi.

NOVEMBRE ADDIO TICKET SANITARIO, L”ANNUNCIO DI ZINGARETTI. Dall’1 gennaio addio ai ticket sanitari nella Regione Lazio. E’ quanto annuncia il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, l’11 novembre. ”La giornata di oggi segna uno spartiacque nella storia del Lazio- dice- Per i cittadini il risparmio atteso dall’abolizione del ticket è pari a 20 milioni di euro l’anno”.

IN FIAMME L’AUDITORIUM ALBERGOTTI IN ZONA PINETA SACCHETTI. Un incendio causato durante l’ultima fase dei lavori distrugge quasi completamente l’Auditorium Albergotti, in costruzione da anni, senza essere mai stato aperto, in zona Pineta Sacchetti. Per fortuna non si registra nessun ferito. E’ il 30 novembre 2016.

DICEMBRE MUORE DOPO UNO SCIPPO LA STUDENTESSA CINESE ZHANG YAO. Una studentessa cinese di 21 anni, Zhang Yao, viene ritrovata morta la notte del 9 dicembre in un cespuglio vicino ai binari della ferrovia tra via di Tor Sapienza e via Sansoni. Dopo pochi giorni si scoprirà la verità: dopo uno scippo ed un inseguimento la ragazza era stata investita da un treno. Passano poche ore e per quello scippo vengono arrestati due giovani abitanti del campo nomadi di via Salviati.

ARRESTATO MARRA, GIUNTA RAGGI IN DIFFICOLTA‘. La mattina del 16 dicembre il capo del personale del Campidoglio, Raffaele Marra, viene arrestato su richiesta della Procura di Roma. L’accusa per lui è quella di corruzione. Le manette a Marra provocano una crisi nel M5S e la giunta Raggi scricchiola. Anche perché pochi giorni prima erano arrivate le dimissioni dell’assessore all’Ambiente, Paola Muraro, per un avviso di garanzia.

ALTRA TEGOLA PER LA SINDACA: L’OREF BOCCIA IL BILANCIO DI ROMA. “Comunico all’Aula che è pervenuto il parere dell’Oref (Organo di revisione economico finanziaria) e che tale parere è non favorevole”. Con queste parole il 20 dicembre il presidente dell’Assemblea capitolina, Marcello De Vito, annuncia la bocciatura del bilancio di previsione 2017 da parte dei revisori. Per l’amministrazione di Virginia Raggi è un’altra scossa, con la Giunta sottoposta per giorni al fuoco incrociato delle opposizioni (e anche a quello ”amico”).

FIUMICINO RADDOPPIA, INAUGURATO IL NUOVO MOLO DELL’HUB. Un nuovo molo con 14 nuovi gate. La grande galleria commerciale con il tetto di cristallo, 40 punti vendita e altri 8 gate, chiamata la piazza del Made in Italy. L’avvenieristica bolla di vetro come nuova immagine iconica dell’aeroporto. Dopo otto anni di lavori il 21 dicembre vengono inaugurate e aperte al pubblico le nuove aree di imbarco E e F dello scalo di Fiumicino, in grado di proiettare l’hub romano ad oltre 46 milioni di passeggeri.  (Ag. Dire – Foto Archivio: Campidoglio, luglio 2016, insediamento Giunta Raggi).

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento