Vuoi la tua pubblicità qui?
02 Dicembre 2020

Pubblicato il

Scellerato

Roma, ferisce due ragazzi romani con machete: arrestato per tentato omicidio

di Redazione

Ha aggredito nella notte due ragazzi con un coltello, tipo machete, con una lama lunga 35 centimetri

ferisce ragazzi machete
Coltello tipo machete

È stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio e lesioni personali gravissime un cittadino tunisino di 31 anni, senza fissa dimora, con precedenti. L’uomo questa notte ha aggredito e ferito due ragazzi romani, con un coltello, tipo machete, con una lama lunga 35 centimetri.

La lite che ha innescato la reazione dissennata

È successo in Circonvallazione Cornelia all’altezza di Piazza dei Giureconsulti, a Roma. L’uomo, che era in compagnia di alcuni connazionali e i loro cani, ha iniziato a litigare con una ragazza romana che a sua volta stava portando a spasso il cane.

La lite sarebbe nata quando gli animali si sono azzuffati tra loro. Mentre andava scena il diverbio, due cittadini romani di 28 e 34 anni, si sono avvicinati per capire cosa stesse accadendo. A quel punto il cittadino tunisino, forse sentendosi minacciato, ha estratto la lama e si è scagliato contro i due ragazzi.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Dopo aver ferito due ragazzi, l’aggressore si è allontanato

Il 28enne è stato ferito ad una mano ed è stato sottoposto ad intervento chirurgico presso Aurelia Hospital dove gli è stata riscontrata anche una frattura guaribile in 30 giorni. Il 34enne invece, è stato medicato per alcune contusioni al volto.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Dopo l’aggressione, il 31enne tunisino si è allontanato e si è rifugiato in un vicino giardino condominiale. L’uomo è stato sorpreso dai Carabinieri della Stazione di Montespaccato mentre tentava di liberarsi del grosso coltello ancora sporco di sangue, tra alcuni cartoni abbandonati. Bloccato e arrestato, l’uomo si trova ora nel carcere di Regina Coeli di Roma.

(Ago/ Dire)

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento