Vuoi la tua pubblicità qui?
17 Agosto 2022

Pubblicato il

Roma. Il caldo killer colpisce ancora: blackout e semafori in tilt

di Cristina Accardi
Le alte temperature registrate in questi giorni continuano a provocare disagi. Questa volta la vittima è la rete elettrica di Roma
semafori

Il caldo continua a provocare disagi. Nella zona di San Giovanni e in Centro a Roma le temperature elevate hanno colpito anche i semafori.

Semafori a Roma in tilt

La rete elettrica della Capitale era già stata colpita lasciando alcuni appartamenti e zone senza elettricità. Questa volta le vittime sono i semafori che nella mattinata di mercoledì 27 luglio hanno creato scompigli sul traffico. Per sopperire alla problematica sono intervenuti gli agenti della polizia locale di Roma Capitale che hanno gestito la viabilità in diverse zone.

Fortunatamente il repentino intervento ha scongiurato possibili disastri procurati da incidenti, garantendo la sicurezza sia degli automobilisti che dei pedoni.

Le zone maggiormente colpite sono state San Giovanni in Laterano, via Laterani e le aree di Labicano, Merulana, Porta Metronia e Amba Aradam.

Blackout: reti elettrice sotto stress per il caldo

Questa volta a preoccupare non è soltanto la siccità e gli incendi, le temperature elevate hanno ripercussioni anche su le reti elettrice della città.

Come riporta un articolo del quotidiano Il fatto quotidiano i consumi stressano una rete che a causa del termometro fatica a disperdere il suo calore“. Infatti, come viene sottolineato da Alberto Berizzi, docente di Sistemi elettrici per l’energia al Politecnico di Milano, l’eccessivo consumo estivo dato dai condizionatori in combinazione con i picchi elevati di calore può causare un guasto.

Il cavo spara, come si dice in gergo, e alla perdita reagiscono gli interruttori di protezione che interrompono la corrente, segnalano il guasto e dando il via a un intervento che può richiedere ore“.

I cavi elettrici con la loro attività hanno un limite di temperature che possono raggiungere, che solitamente va a 100/150 gradi, superata quella soglia il cavo attiva procedure di autotutela che a volte si possono riversarsi in blackout.

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo

Vuoi la tua pubblicità qui?