Vuoi la tua pubblicità qui?
27 Settembre 2021

Pubblicato il

Roma, maltempo: bambini intrappolati in una scuola

di Redazione
Intervento dei Vigili del Fuoco in via Reggio Calabria per consentire ai piccoli di uscire dalla scuola allagata

Come riferito in precedenza, una delle zone più colpite dal temporale di oggi pomeriggio a Roma è stata quella di Piazza Bologna. Ne sanno qualcosa alcuni bambini di una scuola elementare situata nella zona, in via Reggio Calabria. I piccoli erano di fatto prigionieri all'interno dell'istituto, dove gli allagamenti nell'area di ingresso impedivano l'uscita. Per aiutare i bambini a tornare a casa è stato necessario l'intervento dei Vigili del Fuoco. In totale sono circa 50 gli interventi del 115 per la messa in sicurezza di strade, alberi, terrazze condominiali e negozi.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Nel frattempo aumentano i disagi alla viabilità. Particolarmente critica la situazione in zona Appio-San Giovanni, dove si registrano veicoli incolonnati in prossimità della Basilica ma soprattutto allagamenti in viale Manzoni altezza via Merulana e viale Castrense tra via Nola e piazzale Appio. Quest'ultimo tratto era stato inizialmente chiuso e poi riaperto. Problemi anche in zona Trionfale tra Via Domenico Pennestri e Largo Cervinia all'altezza del civico 6714. Come accade in questi casi si registrano diffusi problemi di traffico sul GRA.

AGGIORNAMENTO: contrariamente a quanto riportato da diverse fonti, i cittadini della zona riferiscono che  l'unico disagio effettivamente occorso nella scuola è stato un black out verificarosi verso le 15:30, protrattosi fino all'uscita dei bambini. "L'unica differenza rispetto al solito – scrivono su Facebook alcuni utenti – è stata che quando è stata ora di uscire, invece di accompagnare i bambini all'uscita, sono entrati i genitori a prenderli in classe".

Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo