Vuoi la tua pubblicità qui?
30 Settembre 2020

Pubblicato il

Roma Multiservizi, ufficializzata la sospensione dell’appalto Cns

di Redazione

Dopo un mese di presidio i manifestanti lasciano il Campidoglio

''Dopo un mese di sit in e di presidi finalmente è arrivata la risposta che attendevamo. E' stata finalmente ufficializzata la sospensione dell'appalto al Cns. Abbiamo lottato perché nessuno fosse escluso e così è stato. Siamo stanchi ma felici per il risultato raggiunto, eravamo pronti a occupare a oltranza per tutto il mese se fosse stato necessario. Vogliamo, ringraziare tutte le persone che ci sono state vicine in questa lunga battaglia, chi ha occupato con noi l'aula Giulio Cesare e chi ha permesso che si arrivasse a questo importante risultato''.

Così, in una nota,  i lavoratori di Roma Multiservizi che proseguono:

Vuoi la tua pubblicità qui?

''Dopo aver versato lacrime di rabbia per la paura di perdere il posto di lavoro ora finalmente abbiamo avuto la risposta che attendevamo e possiamo lasciare il Campidoglio per tornare a casa – aggiungono – Siamo contenti che con le nostre forze siamo riusciti ad ottenere un importante risultato, lottando duramente giorno dopo giorno affinchè non fosse perso un solo posto di lavoro. Era la soluzione più logica, che aspettavamo da tempo, meglio tardi che mai''.

''Ora però vigileremo che tutto si svolga nei tempi previsti e nella massima trasparenza – sottolineano i lavoratori della Roma Multiservizi – Oggi è un giorno importante per i lavoratori, tante cose e vari atteggiamenti sinceramente non li abbiamo capiti ma non fa niente, i lavoratori autogestiti hanno impedito una scelta scellerata, salvato dei posti di lavoro ed ora ringraziano e festeggiano. E' la nostra vittoria''.

''Da domani però noi continueremo a metterci il nostro sudore e la nostra fatica ma chiediamo a tutti di non perdere un giorno di tempo – concludono – Abbiamo salvato i nostri posti di lavoro, è stata dura ma almeno per il momento siamo a riusciti con le nostre forze ad ottenere un importante risultato, per favore però non vogliamo più arrivare a questo''.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento