09 Marzo 2021

Pubblicato il

Natale senza frontiere

Roma, Opera Divin Redentore, San Vincenzo e Roma 81 Futura per la comunità ucraina

di Redazione

L’appuntamento solidale a favore della comunità ucraina di Roma è per domenica 20 dicembre in Via di Selva Nera 200, in zona Casalotti

spesa alimentare, comunità ucraina Roma
Spesa alimentare, comunità ucraina di Roma

“Natale senza frontiere” è l’iniziativa di solidarietà promossa congiuntamente dalle associazioni di volontariato romane Fondazione Opera del Divin Redentore, Consiglio Centrale di Roma della Società di San Vincenzo de Paoli, Roma 81 Futura e dal prof. Benigno Passagrilli in favore della comunità ucraina di Roma. I volontari, attivi da anni in favore dei senza fissa dimora e delle famiglie in difficoltà di Roma, porteranno pasta, conserve di pomodoro, carne, scatolame e dolci natalizi per allietare le festività natalizie della comunità ucraina di Roma. Il tutto rispettando scrupolosamente i protocolli di sicurezza ed evitando assembramenti.

L’incontro sarà un momento di condivisione, di amicizia e di gioia per consolidare un rapporto umano che dura da cinque anni. E che, nel nome della solidarietà, è riuscito ad abbattere le frontiere che dividono l’Italia dall’Ucraina.

L’appuntamento è per domenica 20 dicembre alle 11 presso Via di Selva Nera 200, in zona Casalotti.

Vuoi la tua pubblicità qui?

“Sono anni che aiutiamo la comunità ucraina di Roma, composta da uomini e donne laboriosi e per bene. A loro abbiamo donato indumenti caldi, medicinali, generi di prima necessità da spedire ai loro connazionali in Ucraina. Si tratta di un Paese che sta vivendo momenti di seria difficoltà, prostrato da una lunga guerra contro la Russia. Sappiamo che negli ospedali manca tutto, persino i medicinali più essenziali e che la popolazione patisce la fame e il freddo.

Da un grande ospedale pediatrico ucraino è giunta al nostro Presidente Avvocato Stefano Zoani una commovente lettera di ringraziamento e foto di bambini che indossano gli indumenti donati. Per questo gli ucraini di Roma sono nostri fratelli”, ha spiegato il volontario Angelo Rinelli, fra i promotori dell’iniziativa.

Vuoi la tua pubblicità qui?

In Italia la spesa sanitaria è più bassa rispetto all’Europa e a pagare il conto siamo noi


 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento