Roma, ragazzo tenta il suicidio: lo salvano conducenti Atac

Tentato suicidio a Roma, sventato da due conducenti dell’azienda capitolina di trasporto Atac.

Due autiste dell’Atac hanno evitato il suicidio di un ragazzo che aveva scavalcato il parapetto del ponte del Corridoio della Mobilità, che attraversa il Grande Raccordo Anulare.

Corridodio della Mobilità Roma

Conducenti Atac evitano il suicidio di un giovane, ecco come

A raccontarlo è l’Atac in un post su Facebook: “Di rientro al deposito Atac di Tor Pagnotta la nostra autista Laura M., vede un ragazzo intento a scavalcare il parapetto. Immediatamente ferma l’autobus, avvisa la centrale e scende per andare da lui. Contemporaneamente arriva anche la collega Adriana D.T., in servizio su un bus che percorre il senso di marcia opposto.

Insieme iniziano a parlare con il giovane, cercando di dissuaderlo dal gesto che sta per compiere. Fortunatamente lo convincono a scendere dalla recinzione. Nel frattempo sopraggiunge una pattuglia delle forze dell’ordine. Il ragazzo viene trasportato in ospedale in evidente stato confusionale. Tutto è finito per il meglio, grazie all’intervento tempestivo e alla prontezza delle nostre colleghe”.

Purtroppo i numeri sui suicidi e tentativi di suicidio tra i giovanissimi sono i, crescita: I dati dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma pubblicati dal Quotidiano Sanità evidenziano come le consulenze neuropsichiatriche ha riguardato fenomeni di ideazione suicidaria e tentativi di suicidio siano passate dal 36% dell’aprile 2019, al 61% dell’aprile 2020 fino al 63% di gennaio 2021.