Vuoi la tua pubblicità qui?
03 Dicembre 2021

Pubblicato il

Passeggeri in fuga

Roma, rissa nella metro A. Lavoratori Whirpool “napolecani”: interviene macchinista

di Redazione
Il macchinista coraggioso ha fermato il treno e si è recato nel convoglio dove volavano insulti e minacce
Metropolitana di Roma

Scampata la rissa nel pomeriggio di ieri 19 ottobre, sulla linea A della metropolitana di Roma grazie all’intervento di un macchinista coraggioso. Intorno alle 17:30 su uno dei convogli diretti ad Anagnina, capolinea sud della Metro A, tra i passeggeri c’erano molti lavoratori Whirpool provenienti da Napoli che oggi hanno protestato in piazza della Repubblica.

La rissa nella metro A: evitata la violenza grazie al macchinista coraggioso

Le loro chiacchiere, ad alta voce, a quanto apprende “Agenzia Nova” da una testimone oculare, hanno indispettito un giovane, sui trent’anni, che ha dato in escandescenza. Dalla richiesta di abbassare la voce il trentenne è passato velocemente agli insulti in romano: “Se vede che a casa vostra siete abituati così, ah no voi a metro nun ce l’avete” e “napolecani”, le parole urlate contro i lavoratori e che hanno scaldato gli animi. Nonostante l’invito di alcuni passeggeri a smettere, dagli insulti agli spintoni il passo è stato breve. Dalla baruffa alla colluttazione era ormai questione di secondi.

A quel punto, tra i passeggeri spaventati e che avevano abbandonato il vagone, alla stazione dei Colli Albani il macchinista ha deciso di intervenire. L’operatore ha fermato il treno, ha raggiunto il convoglio dal quale provenivano gli schiamazzi e con fare autorevole ha urlato: “Questo è un servizio pubblico, vedete di andare a litigare da un’altra parte”. Alla minaccia di richiedere l’intervento delle forze dell’ordine, da parte del macchinista, gli animi si sono calmati.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Il giovane esagitato si è allontanato, raggiungendo un altro vagone, e i lavoratori hanno cambiato postazione. Nel frattempo, sulla banchina esterna, erano pronti a intervenire gli operatori della sicurezza in stazione. Tuttavia la scelta tempestiva del macchinista ha permesso al treno, in pochi minuti, di riprendere la sua ordinaria corsa, senza ulteriori disagi.

Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo

Vuoi la tua pubblicità qui?