Vuoi la tua pubblicità qui?
03 Luglio 2022

Pubblicato il

Roma, tenta di rapire bambino di 4 anni fuori da scuola: arrestato

di Lorenzo Villanetti
Decisiva la resistenza della madre, che, aiutata anche da alcune maestre, ha lottato con tutte le proprie forze contro l'aggressore
Carabinieri
Carabinieri

Come riportato da Repubblica, lo scorso lunedì, fuori dall’istituto Maisonnette di Roma, in pieno giorno, un uomo ha cercato di strappare dalle mani della madre e rapire un bambino di 4 anni, sostenendo che fosse suo figlio. Si tratta di un cittadino romeno con dei precedenti per rapina.

Carabinieri
Carabinieri

Decisiva è stata l’opposizione della madre del piccolo, che ha lottato con tutte le proprie forze per impedire il sequestro. Il tutto, avvenuto in meno di un minuto, è accaduto nel primo pomeriggio, quando l’uomo, con una camicia arancione, si è messo davanti a loro, indicando il bambino, al grido di “è mio figlio”.

Tenta di rapire un bambino: decisiva la resistenza della madre

Dopo che ha cercato di prenderlo, la donna ha tirato il piccolo verso di sé, prendendolo in braccio e gridando “lascialo, lascialo“. L’aggressore, successivamente, ha cercato di nuovo di strapparlo dalle braccia della madre, ma quest’ultima ha afferrato il cancello cercando di chiuderglielo in faccia. Dopo una breve ma intensa lotta, nella quale sono intervenute anche le maestre della scuola materna, il cancello si è finalmente chiuso.

Arrestato per tentato sequestro aggravato

Poco dopo, il padre di un bambino che ha assistito alla scena si è avvicinato all’aggressore, che a quel punto ha cercato di scappare. Subito dopo aver svoltato l’angolo, il cittadino romeno si è cambiato la camicia, forse per non farsi riconoscere, ma il genitore in ogni caso lo ha bloccato e ha allertato i Carabinieri, che lo hanno arrestato per tentato sequestro aggravato. Ora gli investigatori dovranno capire le intenzioni dell’uomo, e se il gesto sia stato premeditato.

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo

Vuoi la tua pubblicità qui?