Vuoi la tua pubblicità qui?
03 Agosto 2020

Pubblicato il

Roma, trasporti e rifiuti affondano il M5S, tutto sotto la sufficienza

di Redazione

Roma non al passo con le altre capitali europee per servizi e qualità della vita

Roma non raggiunge la sufficienza; è quanto emerge dal voto espresso dai romani riguardo alla qualità della vita nella capitale nel 2018. Il dato che emerge è in lieve crescita rispetto al minimo toccato nella primavera del 2016, tuttavia il miglioramento è del tutto ininfluente trattandosi di uno 0,2 rispetto al 2016 ma lascia l'amaro in bocca ai romani che speravano in una netta inversione di tendenza nella gestione della città con l'amministrazione Raggi M5S.

Vuoi la tua pubblicità qui?

I servizi che lasciano la capitale senza la sufficienza sono sempre gli stessi, anno dopo anno, fino ad oggi ovvero rifiuti e trasporti; i dati provengono dall'indagine presentata in Campidoglio dall'Agenzia per il controllo e la qualità dei servizi pubblici locali di Roma Capitale e dalla quale emerge un dato costante che non viene influenzato dal variare di zone e municipi ma, al contrario, presenta un malcontento generale che si estende dal centro alle periferie della città.

Il voto più alto, pur sempre al di sotto della sufficienza, proviene dal X municipio (Ostia e Acilia) mentre il più basso dal VI municipio (quello delle Torri) e mentre la categoria degli studenti è quella dei più soddisfatti quella dei meno soddisfatti, invece, è la categoria di laureati e pensionati. Se i romani sono, poi, più soddisfatti da servizi culturali e servizio idrico, lo sono molto meno dei trasporti, soprattutto autobus e tram, e dei servizi di raccolta rifiuti e pulizia delle strade.

"Nonostante un lieve miglioramento rispetto all'anno precedente, l'analisi dei dati sulla qualità della vita, determinata e condizionata dalla qualità dei servizi pubblici, restituisce un'immagine critica e statica della città soprattutto rispetto alle sfide urbanistiche, demografiche ed economiche che Roma dovrà affrontare per riposizionarsi tra le grandi capitali internazionali“ queste le parole del presidente dell'Agenzia Carlo Sgandurra che commentano i risultati tristemente poco edificanti per la caput mundi.
 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi