Vuoi la tua pubblicità qui?
25 Settembre 2021

Pubblicato il

Roma, violenza sessuale al campo rom di Castel Romano

di Redazione
Un 37enne ha abusato di una 21enne, "colpevole" di averlo lasciato. La ragazza è stata rapita e picchiata

L’ha trascinata in un luogo isolato e l’ha violentata. 37anni, di etnia rom, residente nel campo nomadi di Castel Romano, l’uomo è stato ieri fermato dalla Polizia di Stato. Vittima una 21enne, una sua “ex” – anche lei di etnia rom – residente presso il campo di via di Salone. La vicenda è accaduta nella notte tra il 24 e il 25 aprile, quando la giovane donna è stata letteralmente rapita. Sotto la minaccia di una chiave a croce – il cosiddetto “girabacchino” – è stata infatti costretta con la forza a salire a bordo dell’autovettura dell’uomo, in quel momento in compagnia di altre 2 persone.

Bloccata nell’auto, è stata quindi portata presso il campo nomadi di Castel Romano, dove gli altri due uomini sono scesi facendola rimanere sola con il suo ex. A questo punto l’uomo si è diretto in una strada buia e isolata colpendo nel tragitto più volte la giovane per vincerne le resistenze. Qui, l’ha obbligata a denudarsi e, con violenza, ha abusato di lei per circa mezz’ora. Al termine l’ha riaccompagnata al campo di via di Salone.

La giovane, scossa e impaurita, non aveva inizialmente detto nulla a nessuno, neanche ai suoi genitori; ma il giorno seguente ha raccontato tutto al padre che ha avvisato la Polizia di Stato. Sono stati gli agenti del Commissariato Casilino a occuparsi della vicenda. Ricostruendo l’accaduto con le precise dichiarazioni della giovane vittima sono riusciti in breve a individuare il responsabile della violenza. I due si erano frequentati per circa un anno, fino a quando lei aveva scoperto che l’uomo aveva già una moglie e dei figli.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Non accettando questo allontanamento il 37enne aveva tenuto in diverse occasioni un atteggiamento molto violento nei suoi confronti; situazioni comunque mai denunciate prima dalla 21enne per timori di ritorsioni. Visitata al pronto soccorso ospedaliero, la giovane è stata sottoposta agli esami che hanno evidenziato l’effettiva violenza sessuale subita.

Gli investigatori, proprio ieri hanno così rintracciato l’uomo all’interno del campo nomadi di Castel Romano. Identificato per S.K., l’uomo è stato accompagnato negli uffici di Polizia. Gli accertamenti nella banca dati hanno fatto emergere i numerosi precedenti penali a suo carico. Al momento è stato sottoposto al Fermo di Polizia Giudiziaria.

Vuoi la tua pubblicità qui?

*Immagine di archivio

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo