Vuoi la tua pubblicità qui?
28 Luglio 2021

Pubblicato il

Roma, Virginia Raggi chiede stretta sugli arrivi a stazioni Termini e Tiburtina

di Redazione

Nei due scali principali della Capitale solo controlli dell'autocertificazione, ma nessuna verifica sullo stato di salute

Il sindaco di Roma Virginia Raggi si fa avanti per chiedere ulteriori misure di cautela per la salute dei cittadini romani e anche dei viaggiatori che arrivano e partono dagli scali ferroviari della Capitale. Durante una pandemia, ogni misura locale può concorrere a contenere l'emergenza.

Vuoi la tua pubblicità qui?

"Troppe persone giungono a Roma con i treni nei due scali principali della Capitale, la stazione Termini e la stazione Tiburtina, senza che siano effettuati adeguati controlli. Al momento le verifiche che vengono effettuate all'arrivo si limitano al solo controllo dell'autocertificazione richiesta dal Governo in caso di spostamenti", afferma la Raggi. Per questo, a quanto si apprende, il sindaco vorrebbe chiedere una "stretta sugli arrivi adottando le misure già in vigore negli aeroporti, come la misurazione della febbre".

Vuoi la tua pubblicità qui?

Leggi anche: 

Roma, da giovedì 19 marzo strisce blu gratis, aperta la Ztl del centro storico

Cassieri e addetti nei supermercati: i dimenticati al tempo del Coronavirus

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento