Vuoi la tua pubblicità qui?
08 Dicembre 2021

Pubblicato il

Rugby Eccellenza XV giornata, vincono il derby le Fiamme Oro

di Redazione
Ancora una sconfitta per la Lazio, domenica 16 marzo, Ima Lazio 17 - 33 Fiamme Oro

Roma,  domenica 16 marzo, IMA Lazio Rugby 1927 – GS Fiamme Oro Rugby 17 – 33 (3 – 19)

All’Aquacetosa la IMA Lazio Rugby 1927 ospita le Fiamme Oro per la quarta giornata di ritorno conclusa con un 17 a 33 per gli ospiti.

Le Fiamme si aggiudicano il derby e guadagnano così altri quattro punti che consolidano il settimo posto in classifica.

Di certo, una partita sfortunata per i biancocelesti che si presentano all’appuntamento già decimati dagli infortuni. Infatti, sono out entrambe le seconde linee Colabianchi e Civetta, assenze determinanti queste e al loro posto due terze di ruolo, Ventricelli e Romagnoli.

Al 20’ la Lazio perde Varani per infortunio; tra il 25’ e il 28’ De Angelis e Mazzi sono costretti a sostituire, sempre per infortunio, entrambi i piloni titolari Pietrosanti e Bolzoni. Ulteriore infortunio al 37’ del tallonatore biancoceleste Datola; dal quarto d’ora della ripresa la Lazio gioca con un uomo in meno, a causa dell’ennesimo infortunio al pilone Grassotti, che lascia il campo dolorante e quindi l’arbitro comanda la mischia no contest, ma la Lazio resta in quattordici visto che le sostituzioni di prima linea sono già state esaurite nel primo tempo. Insomma, un derby da dimenticare.

 

In onda Canale 609 del digitale terrestre, martedi/mercoledi alle 20,30 – Telecronoca di Davide Libertucci.

Prossimo appuntamento, sabato 22 marzo: la Lazio affronterà il CAMMI CALVISANO, in differita il 23 marzo su RAI SPORT 1.

UNIONE RUGBY CAPITOLINA

Vuoi la tua pubblicità qui?

ESTRA I CAVALIERI PRATO – RUGBY CAPITOLINA  71- 15 (33-15)

Vuoi la tua pubblicità qui?

Prato, domenica 16 marzo, stadio Enrico Chersoni, ore 15:00.

Il match Cavalieri contro la Capitolina finisce 71 a 15 al Chersoni con undici mete siglate dai tuttineri. Una bella prestazione di tutta la squadra di coach Pratichetti: hanno spiccato su tutti i rientranti Zucconi e Vezzosi, buona la prova da estremo del pratese; Bernini, autore di tre mete, e, soprattutto. Leonardo Della Ratta, incoronato man of the match. Il pratese, classe ’93, ha siglato la prima meta con la maglia dei Cavalieri ed è stato autore di una prestazione maiuscola e matura in regia per tutti gli ottanta minuti.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo

Vuoi la tua pubblicità qui?