Vuoi la tua pubblicità qui?
07 Maggio 2021

Pubblicato il

San Cesareo, ragazzo precipitato in un pozzo: la vittima è Enrico Saulle

di Redazione

Secondo le prime indiscrezioni la vittima stava lavorando in un giardino, quando sarebbe precipitato all'interno di un pozzo

Grave incidente nel primo pomeriggio di oggi, sabato 11 Maggio, in via della Pidocchiosa a San Cesareo, dove un ragazzo è morto per circostanze ancora al vaglio degli inquirenti. Secondo le prime indiscrezioni la vittima stava lavorando in un giardino, quando sarebbe precipitato all'interno di un pozzo. Sul posto sono giunte tempestivamente ambulanze ed elisoccorso, ma non ci sarebbe stato nulla da fare. Le forze dell'ordine sono al lavoro per ricostruire l'esatta dinamica di quanto accaduto.

Vuoi la tua pubblicità qui?

AGGIORNAMENTO: Nel tardo pomeriggio di ieri, a San Cesareo (RM), via della Pidocchiosa, all’interno di un appezzamento di terreno privato, Saulle Enrico nato a Mondragone (CE) il 17.07.1989, residente a San Cesareo (RM), coniugato, operaio, per causa in corso di accertamento di presumibile natura accidentale, mentre effettuava lavori di potatura commissionatigli dal proprietario del fondo, precipitava all’interno di un pozzo artesiano ivi insistente, profondo circa 5 metri, decedendo verosimilmente su colpo. Le operazioni di recupero della salma sono state condotte da personale dei Vigili del Fuoco di Palestrina congiuntamente alla Squadra Subacquei dei Vigili del Fuoco di Roma. Preliminari accertamenti sulla salma per la constatazione del decesso esperiti da personale sanitario del 118 intervenuto sul posto non evidenziavano segni di violenza. Sul posto sono intervenuti anche i Carabinieri della Compagnia di Palestrina per procedere ai necessari rilievi, e per ricostruire nel dettaglio la dinamica di quanto accaduto sotto la direzione del P.M. di turno della Procura di Tivoli. La salma è stata traslata presso l’istituto di medicina legale di Roma Tor Vergata per successivo esame autoptico atto a stabilire le cause del decesso. 

Vuoi la tua pubblicità qui?

*AGGIORNAMENTO a cura della compagnia dei Carabinieri

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento