Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
28 Maggio 2020

Pubblicato il

Sancesareo.online per ripartire con coraggio a disposizione di tutti

Sancesareo.online è il sito dove “vicino è meglio”, dove acquistare e ricevere a casa (meglio ancora, ritirare di persona) tutto ciò di cui si ha bisogno

sancesareo.online
sancesareo.online

Sancesareo è per tutti. Il lockdown causato dal covid, insieme alle note ripercussioni sulla vicinanza sociale e sull’economia ha avuto il pregio di riportare l’attenzione verso il commercio di vicinato e verso  svariate forme di solidarietà  di quartiere. Proprio così, nell’epoca di Amazon e delle consegne in un giorno molte persone hanno riscoperto il negozio di alimentari vicino casa, il piccolo supermercato, addirittura, negli ultimi giorni, la colazione da asporto al bar dell’angolo. E tutto ciò è accaduto anche perché la crisi economica seguita al virus ha colpito in particolar modo le piccole attività, e verso di esse è scattata una sorta di solidarietà diffusa.

Sancesareo.online a San Cesareo unisce le forze

Insomma il leit motiv della pandemia sembra essere stato “vicino è meglio” e questo imperativo ha dettato le gesta di un piccolo gruppo di professionisti di comunicazione e marketing digitale di San Cesareo (RM), che hanno unito le forze e le competenze e hanno messo in piedi in men che non si dica una piattaforma dedicata all’e-commerce di vicinato.

Proprio così, rubando qualche ora agli affetti o beneficiando, per modo di dire, della cassa integrazione un quintetto di trentenni ha voluto dare uno schiaffo virtuale a Jeff Bezos e ai guadagni miliardari della sua Amazon e ha sviluppato un sito intenet dedicato al commercio locale, ma anche agli artigiani, ai professionisti e alle piccole imprese di zona. Quelli a cui ha ripreso a rivolgersi per le compere o i servizi, la comunità della cittadina alle porte di Roma.

Una piattaforma per acquisti e servizi

E’ nato quindi sancesareo.online.it il sito dove “vicino è meglio”, dove acquistare e ricevere a casa (meglio ancora, ritirare di persona, visto lo spirito con cui nasce l’iniziativa) tutto ciò di cui si ha bisogno.

E la piattaforma non funziona solo per gli acquisti, ma è utilissima anche  per le prestazioni o i servizi. Ho bisogno di un idraulico? Cosa c’è di meglio del vicino di casa? Devo compilare la domanda per la cassa integrazione? Chiedo alla signora all’angolo che nella vita pre-covid lavora in un Caf!

Il tutto retribuito il giusto, ma soprattutto a km zero, il che fa già abbassare i costi, senza per questo danneggiare la qualità.

Sancesareo.online, intervista all’ideatore

Ne parliamo con Andrea Polimeni, esperto di web marketing, che nella vita precedente al Covid faceva 2000 km a settimana per l’azienda per cui lavora.

“Le prime due settimane sono state drammatiche – chiosa Andrea – non sapevo dove sbattere la testa. Poi parlando con qualche amico è venuta fuori questa idea. Eravamo tutti bloccati a casa così abbiamo organizzato una diretta con i commercianti e gli imprenditori di San Cesareo per capire le loro sensazioni. Beh…  riuscite a immaginare? Un pianto generale! Mettici pure che il comune di San Cesareo, un po’ perché preso dall’emergenza un po’ perché poco “digitale”, di fronte alle richieste dei commercianti ha iniziato a dire “chiederemo i preventivi per vedere cosa si può fare”. Beh .. ci credi? Due ore dopo eravamo in chat con altri professionisti del settore a progettare il portale”.

Chi sono gli altri?

“Dunque c’è Stefano Sabbatucci, Digital Strategist, Giampaolo Giudici, neolaureato in Lettere, molto pratico con i social, e poi Daniele Volpari, che è uno sviluppatore web ed infine Emanuele Latini Fotografo e Videomaker.

Ma senza mai vedervi siete riusciti a lavorare sul progetto?

“Scherzi? – Ridacchia sornione Andrea – ci siamo visti per quattro ore al giorno, non dal vivo ma su Zoom. E’ stato fighissimo. Ma una cosa voglio precisare”

Dimmi pure

“Noi questa cosa l’abbiamo fatta gratis!!”

Ma che dici?!

“Si certo, niente retribuzione, zero profitti. Abbiamo lavorato per il nostro paese!

Non ci crede nessuno

“Guarda, abbiamo implementato il portale, lo abbiamo messo online, abbiamo già inserito dei negozi di zona amici per verificare che tutto funzioni. E funziona! E’ un portale, come diciamo noi “user friendly”, alla portata di tutti, semplicissimo da usare e gestire. Una vera figata! E ora lo regaliamo!

Lo regalate?

“Si lo regaliamo al comune, o all’associazione commercianti, alla pro loco, insomma a chi vuole gestirlo. Noi abbiamo esaurito il nostro ruolo, abbiamo lavorato con piacere, ma adesso facciamo un passo indietro proprio per dimostrare che non lo abbiamo fatto per fini di lucro.

Guarda voglio farti un esempio che mi hanno raccontato. A San Cesareo negli anni ’20 sono stati costruiti dei forni a legna comunitari. Si dei forni per fare il pane da mettere al servizio della comunità. Li ha realizzati l’opera nazionale combattenti quando ha costruito il primo centro abitato del paese. Ecco, averli costruiti, aver realizzato la camera di combustione e aver allacciato la canna fumaria non significava che quei forni si accendessero da soli e iniziassero a cuocere il pane. C’era bisogno di chi portasse la legna, di chi accendesse il fuoco, di chi organizzasse i turni per la cottura dei cibi. E questo non lo ha fatto chi li ha costruiti.

Ecco noi non abbiamo usato mattoni e calcina ma abbiamo costruito sancesareo.online.it, il forno a legna del 2020. Funziona, è al servizio di tutti e può “cuocere” di tutto. Adesso chiediamo al Comune o Associazione Commercianti  di accenderlo”.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi