Sanità Lazio, 8 e 9 novembre sciopero dei lavoratori Cup

"L'8 e il 9 novembre sciopereranno e manifesteranno i dipendenti delle società che gestiscono in appalto i servizi Cup-Recup-servizi amministrativi delle Aziende Sanitarie e ospedaliere della Regione Lazio". Ad annunciarlo è Domenico Teramo, rappresentante dei Cobas del Lavoro Privato di Roma.

"La giunta Zingaretti – prosegue Teramo – continua a non comprendere quanto stanno rivendicando da oltre due mesi i lavoratori del sistema sanitario della Regione Lazio, precari da decenni".

"I lavoratori – aggiunge il rappresentante dei Cobas, chiedono banalmente la corretta applicazione delle clausole sociali previste dalle normative, clausole che la commissione aggiudicatrice della Regione Lazio ha 'beatamente' ignorato affidando l'appalto dei servizi Cup-Recup-amministrativi a società (Gpi e Sds) che hanno presentato offerte economiche evidentemente basse, offerte che prevedono il taglio delle retribuzioni attraverso il mancato riconoscimento degli scatti di anzianita' e il demansionamento di tutto il personale. Ciò in spregio delle cosiddette clausole sociali previste dalle leggi e dai contratti collettivi applicati, nonchè in spregio della regola, prevista anche dal bando di gara, che i minimi salariali previsti dai Ccnl sono inderogabili".

 

Leggi anche:

Sanità Lazio, Cup, Mattia: Al lavoro per garantire salari e occupazione

Sanità Lazio, Sindacati: 3 settembre manifestazione lavoratori Cup