Vuoi la tua pubblicità qui?
16 Maggio 2021

Pubblicato il

Scuola Artena, dopo i vandali si torna in classe. Anzi no, tutti a casa

di Manuel Mancini

Gli alunni della scuola media Stefano Serangeli tornano di nuovo a casa: “un odore troppo forte e le scarpe sono diventate blu”

Si torna a in classe. No, si torna a casa. Dopo gli atti vandalici che hanno devastato la scuola media Stefano Serangeli di Artena ecco che oggi gli studenti possono rientrare all'interno delle proprie aule, ed invece no. E' stato un weekend di duro lavoro quello messo in piedi dall'Amministrazione Angelini che già subito dopo i fatti, avvenuti alla vigilia del ponte di Ognissanti, si era messa all'opera per riportare la situazione alla normalità e aprire le porte dell'istituto ai bimbi e ai loro genitori.

Ed invece, nonostante la società di pulizia abbia presentato la certificazione di agibilità, questa mattina gli alunni arrivati a scuola hanno avvertito un forte odore e, secondo quanto riferitoci da alcuni genitori, le scarpe sono diventate di colore blu (“la polverina degli estintori”). L’Assessore ai lavori pubblici, Domenico Pecorari, contatto telefonicamente, ci assicura che “la ditta da mercoledì stesso ha iniziato le opere di bonifica. Al termine dei lavori ci ha rilasciato una certificazione di agibilità”. Intanto i genitori hanno firmato ed hanno riportato i propri figli a casa.  

Nel frattempo le indagini degli inquirente vanno avanti per individuare l’identità dei colpevoli. Ci si chiede, infatti, come abbiano fatto gli autori degli atti vandalici ad entrare da una finestra. Quella che resta certa è la volontà dell'Amministrazione comunale che, subito dopo i fatti, si è detta certa di voler andare fino in fondo alla questione e rintracciare i responsabili di questo gesto così carico di violenza e inciviltà.

Vuoi la tua pubblicità qui?

LEGGI ANCHE:

Artena, vandali si intrufolano alla Serangeli: aperti gli estintori

Vuoi la tua pubblicità qui?

Vis Artena-Albalonga 2 – 1. Ruggero Panella e Damiano Binaco i marcatori

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento