Vuoi la tua pubblicità qui?
08 Dicembre 2022

Pubblicato il

Calcio

Serie A, la Lazio cade a Milano: l’ex Inzaghi batte Sarri

di Redazione
A San Siro i nerazzurri si impongono per 2-1: l'ex tecnico dei biancocelesti, Simone Inzaghi, batte Maurizio Sarri
Maurizio Sarri, tecnico della Lazio
Maurizio Sarri, tecnico della Lazio

La Lazio, nella gara valevole per la 21esima giornata del campionato di Serie A, cade a Milano. L’Inter dell’ex Simone Inzaghi si impone per 2-1, in una partita che è stata aperta fino all’ultimo.

Primo Tempo

La prima fiammata arriva al 17′, quando Lautaro servito da Sanchez batte Strakosha. Dopo un controllo al Var, l’arbitro Pairetto annulla la rete dei neroazzurri. Al 28′ un super Strakosha, con un intervento monumentale, nega la rete a Lautaro, concedendo solamente il calcio d’angolo. E proprio dagli sviluppi del calcio d’angolo che arriva il vantaggio dei padroni di casa. Pallone allontanato dalla difesa biancoceleste, con Bastoni che calcia un siluro dalla lunga distanza battendo Strakosha all’angolino basso di destra. La Lazio non ci sta e reagisce, con Cataldi che lancia Immobile a tu per tu con Handanovic. Il bomber biancoceleste è bravissimo a superarlo e appoggiare in rete.

Secondo Tempo

Al 67′ l’Inter torna nuovamente in vantaggio. Cross perfetto di Bastoni, con Skriniar bravissimo ad inserirsi, svettare e battere un incolpevole Strakosha. Lazio che nel finale prova il forcing, con Luis Alberto che va vicino al pareggio direttamente da calcio d’angolo. La partita termina dopo un ultimo calcio d’angolo per i biancocelesti, che comunque escono a testa alta, avendo dato tutto.

Reazioni Social

Reazioni contrastanti tra i tifosi biancocelesti. Molti sono soddisfatti nonostante il risultato per la prestazione della squadra. Altri invece, continuano ad attaccare il reparto più vulnerabile in questa prima metà della stagione: la difesa.

Christian Gasperini, ForzaLazioWebTv.

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo