Vuoi la tua pubblicità qui?
06 Luglio 2020

Pubblicato il

SERIE B, il Latina cade al Francioni con lo Spezia

di Redazione

Gli uomini di Iuliano sconfitti in casa per 2-1 dallo Spezia di Bjelica. La salvezza non è più così sicura

SERIE B, il Latina cade al Francioni con lo Spezia

Gli uomini di Iuliano sconfitti in casa per 2-1 dallo Spezia di Bjelica. La salvezza non è più così sicura.

Un discreto Latina cade al Francioni, per la seconda volta consecutiva, e vede avvicinarsi le dirette concorrenti per la salvezza.  Lo Spezia mette subito le cose in chiaro: sin dai primi minuti la squadra ligure impone il proprio ritmo alla partita e la squadra pontina sembra soffrire l’intraprendenza degli ospiti, tanto che Giannetti sblocca il match subito, al minuto 8’, dopo una buona azione di Situm. L’ex Siena viene colpevolmente lasciato da solo in area e con un tocco facile mette la palla in rete. I padroni di casa cercano una reazione, che stenta ad arrivare. Anzi, è lo Spezia a cercare più volte il raddoppio, ma i liguri sono imprecisi e all’intervallo è 0-1.

Nella ripresa il Latina, scosso da Iuliano negli spogliatoi, entra in campo con un piglio diverso e cerca il pari. Ma al minuto 64’ il capolavoro di Catellani: Bakic dalla sinistra mette in mezzo, controllo di petto del bomber ligure e semi rovesciata a battere Di Gennaro. Lo Spezia raddoppio e i tre punti sembrano in cascina. Al minuto 66’, però, Oduamadi in area di rigore trova il tap-in vincente e riapre il match. Poi solo nerazzurri in campo, orfani di Viviani, uscito per infortunio, ma la squadra di Iuliano dopo un forcing asfissiante e un palo colpito da Vlainai, si arrendono e consegnano la vittoria allo Spezia.

Una partita che Iuliano dovrà analizzare con calma, correggere gli errori difensivi, ma la reazione avuta al raddoppio della squadra di Bjelica è stata positiva. Il Latina si conferma in buono stato di forma, ma dovrà ripartire e soprattutto il Francioni dovrà tornare ad essere un bottino.

Lo Spezia di Bjelica vola così a 49 in Classifica e i play-off sono sempre più vicini. Latina fermo a 37 e che dovrà, per forza di cose, guardarsi dietro. Sensazioni positive, ma adesso servono i fatti. 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi