Vuoi la tua pubblicità qui?
13 Aprile 2021

Pubblicato il

Si ferma la Virtus Roma: ko interno con Treviso per 69-81

di Redazione

I veneti tirano con percentuali irreali dall'arco e costringono Roma a rincorrere per 40'

Non arriva la terza vittoria consecutiva per la Virtus Roma: al Palazzo dello Sport dell'Eur, passa la De'Longhi Treviso per 69-81.
Roma rimane dunque a quota 10 punti, in piena zona playoff e ancora a +6 sulla zona retrocessione.
Per i ragazzi di coach Piero Bucchi una partita tutta in salita, che vede scappare Treviso in doppia cifra di vantaggio già nel primo quarto. Vani, poi, gli sforzi che dal -19 l'avevano portata al -9.
Alla Virtus non è bastato un Davon Jefferson ancora dominante, da 23 punti, 9 rimbalzi e 4 assist, affiancato dai 16 di Kyzlink. Sotto la media, invece, l'apporto offensivo di un nervoso Jerome Dyson.
I padroni di casa si sono dovuti infatti arrendere alle straordinarie percentuali dall'arco da parte di Treviso, che ha chiuso con un impressionante 15/30.
Gli ospiti, guidati da un Logan in stato di grazia (23 punti con 6/11 da tre), sono riusciti a dare una svolta alla partita grazie alla difesa a zona schierata nel primo quarto, che ha completamente mandato in corto circuito l'attacco di Roma.

Virtus Roma – De’Longhi Treviso 69-81 (13-25; 35-50; 55-64)
Virtus Roma: Cusenza ne, Moore, Alibegovic 4, Rullo ne, Dyson 10, Baldasso 8, Pini 1, Farley ne, Spinosa ne, Jefferson 23, Buford 7, Kyzlink 16. All. Bucchi.
De’Longhi Treviso: Tessitori 10, Logan 23, Alviti 9, Nikolic 13, Parks, Imbrò 6, Chillo 7, Uglietti 5, Severini, Fotu 8. All. Menetti.

Le parole di coach Piero Bucchi al termine della gara: «Complimenti a Treviso per la vittoria, hanno giocato un ottimo primo tempo che ci ha messo la partita da subito in salita, noi abbiamo avuto una buona reazione che però non è bastata. Continuiamo a far fatica in allenamento, Dyson ha voluto giocare per dare una mano alla squadra, ma dopo tre settimane nelle quali si è allenato poco o niente, alla terza partita questi sono i risultati. Dobbiamo riuscire a fare dei buoni allenamenti, rimboccarci le maniche, trovare energie e sperare di recuperare i ragazzi che stanno meno bene per avere quella intensità costante in allenamento che ora ci sta mancando».

Vuoi la tua pubblicità qui?

La Virtus è ora attesa dalla trasferta di domenica 1 Dicembre (12.00) sul campo della Openjob Varese.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento