Vuoi la tua pubblicità qui?
03 Agosto 2020

Pubblicato il

Social trading: la nuova frontiera degli investimenti

di Redazione

L’ultima frontiera in fatto di trading online è rappresentata dal social trading

L’ultima frontiera in fatto di trading online è rappresentata dal social trading. Si tratta di portali social, che permettono sia di fare trading online attraverso le proprie piattaforme, sia di visualizzare l’attività degli altri trader, più o meno come avviene in tutti gli altri social. Solo che questi sono dedicati a un singolo argomento, mentre solitamente i social sono, in un certo senso, generalisti.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Come si fa social trading
Un sito di social trading può essere utilizzato proprio come un qualsiasi altro sito che permette di fare trading online. Quindi ci si registra, si accede alla piattaforma di trading e si scelgono gli asset su cui investire. Basta però leggere le opinioni su eToro, per capire che questo tipo di broker è completamente diverso da tutti gli altri. Oltre che investire sui singoli asset infatti è possibile investire anche sugli altri trader, in particolare su quelli di successo. Attraverso la piattaforma infatti è possibile verificare l’attività di altri trader, valutare quelle più remunerative e puntare su questi soggetti anche in futuro. Chi lo desidera può utilizzare la piattaforma anche solo per copiare il trading dei trader più efficienti e di successo, eseguendo i medesimi affari che svolgono loro, in modo praticamente automatico.

Quanto investire nel social trading
Spesso sono i trader alle prime armi che approfittano di questo tipo di opportunità, anche perché un esperto del settore non avrà bisogno dei consigli di altri per decidere come speculare. In molti casi poi le cifre investite non sono elevatissime. Le piattaforme di social trading consentono infatti di seguire il trade di altri soggetti, ma inserendo dei filtri nella “copia”. In pratica si può decidere di fissare un tetto di attività quotidiane, o di spesa massima (per il singolo affare o a livello giornaliero). In questo modo non si rischia di “inseguire” il trader che decide di investire 100.000 euro in un giorno. Per un trader alle prime armi spesso nel copy trading sono sufficienti alcuni euro al giorno, che servono poi anche per costruire la base da utilizzare in futuro per le proprie attività autonome di trading.

Altri suggerimenti sugli investimenti
Per certi versi il copy trading e i social trading possono essere considerati dei semplici metodi per ottenere suggerimenti sugli investimenti più remunerativi del giorno. In rete se ne trovano anche altri, sono i cosiddetti segnali di trading, o anche indicatori. I segnali non solo altro che semplici indicazioni su quali siano gli affari più interessanti del giorno; li si trova sui siti dedicati al trading online, ma anche alcuni broker li offrono ai propri clienti. Anche chi fa trading e compravendita di beni tramite istituti di credito o finanziarie può ottenere da queste società interessanti suggerimenti, a volte anche quotidianamente. Quelli che vengono chiamati indicatori di trading tendono ad essere spesso dati più tecnici, che riguardano l’analisi dei grafici delle quotazioni dei diversi asset presenti sui mercati. Sono comunque disponibili in rete a chiunque, anche se spesso il trader alle prime armi ha difficoltà ad interpretarli in modo corretto.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi