Vuoi la tua pubblicità qui?
22 Ottobre 2020

Pubblicato il

Sos macchie di unto

di Redazione

di Donna Assunta Di Marzio

Care amiche, sappiamo benissimo noi mamme che togliere le macchie dai bavaglini dei nostri bimbi non è un’impresa facile, senza usare la candeggina che potrebbe risultare irritante per molti di loro.
Anche qui c’è il rimedio. Lasciateli in ammollo con un po’ di detersivo per piatti, strofinateli con energia e vedrete le macchie scomparire come per magia. Un veloce risciacquo con acqua e bicarbonato per farli tornare morbidissimi. In cucina capita spesso che cada sul pavimento dell’olio. Senza usare il detersivo per togliere la macchia, si può benissimo versarvi sopra della farina di mais. La farina dopo un po’ assorbirà tutto l’olio. Prendete la scopa con la paletta per raccogliere il tutto. Poi passate uno straccio inumidito di alcol e l’unto scomparirà. Ogni volta che apriamo l’armadio portascarpe per la zaffata poco piacevole che ci investe, acquistate in erboristeria un po’ di argilla in polvere, mettetela in una ciotolina e collocatela nel ripiano più alto per tenerla lontano dai bimbi. In poco tempo assorbirà tutti gli odori. Eccoci di nuovo alla ricetta semplice, semplice, per poter cucinare un ottimo minestrone, adatto e molto gustoso per queste giornate invernali.

MINESTRONE CON L’ORZO

Vuoi la tua pubblicità qui?

Ingredienti per 4 persone: 500gr di verdure di stagione, 200 gr di orzo, 1 spicchio di aglio, una cipolla, olio extravergine di oliva, 4 cucchiai di pesto sale e pepe. Lasciate a bagno per una notte l’orzo, tritate l’aglio con la cipolla e rosolatela in una casseruola con l’olio. Unite poi le verdure e lasciatele insaporire per un paio di minuti mescolando. Versate dell’acqua, circa un litro e mezzo e cuocete per circa 45 minuti finché tutte le verdure saranno cotte. A parte lessate l’orzo ben scolato nell’acqua salata per altri 30 -35 minuti finché risulterà tenero. Completate con il pesto, salate, pepate e servite .Visto? Veloce, veloce.

Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento