Vuoi la tua pubblicità qui?
20 Ottobre 2020

Pubblicato il

Gesto intimidatorio

Spara contro la casa della ex compagna a Rocca di Papa. Arrestato

di Redazione

Il motivo? Non vedeva la figlia da qualche giorno

tentato omicidio arrestato Sutri
Carabinieri, arresto

Spara contro la casa della ex compagna a Rocca di Papa. Arrestato 36enne. Il motivo? Non vedeva la figlia da qualche giorno e quindi è andato sotto casa dell’ex compagna a sparare colpi di pistola per intimidirla.

Secondo quanto si apprende dalla nota stampa del Comando Provinciale di Roma, i Carabinieri della Compagnia di Castel Gandolfo hanno arrestato un 36enne. L’uomo, ieri sera, domenica 3 maggio, insieme ad un complice, dopo l’ennesima lite telefonica con la ex, ha preso una pistola e si è fatto accompagnare a Rocca di Papa. Fuori dall’abitazione della donna, ha esploso un colpo contro la cassetta della posta e altri colpi in aria.

Vuoi la tua pubblicità qui?

La donna terrorizzata, con alcuni suoi parenti, si è rifugiata in casa e ha chiamato il 112. I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Castel Gandolfo, dopo pochi minuti, ha intercettato l’autovettura con a bordo i due fuggitivi. Dopo averli fermati, hanno trovato il 36enne, seduto al lato passeggero, con in mano l’arma ed il caricatore inserito.

La successiva perquisizione ha permesso di trovare, nel cruscotto del veicolo, altri 70 colpi. I due, entrambi con precedenti, sono stati arrestati con l’accusa di porto abusivo di armi, minaccia e danneggiamento. Ora si trovano nel carcere di Velletri in attesa del processo.

Così in un comunicato il Comando provinciale Carabinieri Roma per la notizia: spara contro la casa della ex compagna a Rocca di Papa.

Leggi anche: Roma, via Fani. Corpo carbonizzato sul terrazzo, bruciato dalla moglie

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento