Vuoi la tua pubblicità qui?
19 Settembre 2021

Pubblicato il

Stimigliano, “Sagra de u purcu arrosto” organizzata da Sergio Antonini

di Redazione
Sergione, The king of The Pig, ricorda suo padre Valeriano, venuto a mancare pochi mesi fa

A Stimigliano, un ridente Comune nella Provincia di Rieti, il 29 e 30 settembre prossimi verrà ricordato, durante la “Sagra de u purcu arrosto”, il famoso vincitore di 46 edizioni della Sagra della porchetta, Valeriano Antonini, venuto a mancare il 20 maggio di quest’anno, all’età di 80 anni. L’idea è venuta al figlio Sergio Antonini, da tutti conosciuto come Sergione, che ama definirsi The King of The Pig, ossia il re del maiale. A parlarcene è proprio Sergione, entusiasta di ricordare suo padre in occasione della Festa dei Nonni. Sabato sera (29 settembre) si cenerà con tutti i prodotti tipici a base di maiale, mentre domenica 30, dalla mattina fino all’ora di pranzo, si svolgerà la “Sagra de u purcu arrosto” che verrà servito sul ‘tavolaccio’ (tavolo tradizionale di una volta) e pesato con la caratteristica stadera ad un prezzo contenuto rispetto a quelli vigenti per un simile prodotto.

Così si onorerà degnamente la figura di Valeriano Antonini, nato a Selci, in Sabina che, come detto, ha vinto tante volte la Sagra presentando la porchetta più buona del circondario. “Voglio riportare alla luce le vecchie tradizioni” ci ha detto Sergione, ed ha continuato: “Mio padre, benvoluto da tutti,  il 29 e 30 sarà ricordato a Stimigliano da me ed i suoi fratelli per la sua attività a cui ha dedicato più di 50 anni, riuscendo ad ottenere un prodotto ottimo, sotto ogni punto di vista, senza conservanti, cotto lentamente per sei ore al forno, secondo l’antica ricetta. Sergione, che abita a Salisano e possiede un laboratorio di carni suine, invita tutti alle degustazioni dei suoi ottimi prosciutti, dei salami e della porchetta nella frazione di Fuori Dazio, nel Comune di Poggio Mirteto, ogni sabato dalle ore 8:00 alle 13:00. Segue il pranzo a base dei suoi prodotti e formaggi locali. Ci vuole tempo” conclude “per arrivare ad un prodotto finito senza conservanti, ottimo sotto ogni punto di vista, che forse costerà qualcosa in più che al supermercato, ma per cui ne vale la pena”. Sono rare le persone come Sergione che mettono al primo posto la qualità: ce ne vorrebbero molte di più. Allora l’appuntamento è con la Festa del Nonno di Stimigliano: vietato non partecipare.

LEGGI ANCHE:

Vuoi la tua pubblicità qui?

Selci in Sabina,cultura e tradizioni:intervista al sindaco E. Colamedici

Vuoi la tua pubblicità qui?

Ponzano Romano, arrestato il Sindaco Enzo De Santis per corruzione

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo