Vuoi la tua pubblicità qui?
15 Maggio 2021

Pubblicato il

Tenta di violentare la moglie e aggredisce i Carabinieri

di Redazione

Follia di un 45enne pregiudicato a Bassano Romano, che in 6 anni ha reso la vita della donna un inferno

Con l’approssimarsi delle festività natalizie l’immaginario collettivo va verso l’idea della famiglia, del tepore domestico  e della condivisione del momento magico del Natale ma purtroppo spesso siamo risvegliati da brutti episodi che ci fanno ritornare con i piedi per terra. Quanto accaduto ieri a Bassano Romano, in provincia di Viterbo, sembrerebbe supportare questa teoria

Vuoi la tua pubblicità qui?

I militari della locale Stazione Carabinieri insieme a quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Ronciglione e della Stazione di Capranica hanno tratto in arresto un cittadino romeno di 45 anni, già gravato da numerosi precedenti di polizia, per  tentata violenza sessuale, maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico Ufficiale. L’uomo inizialmente ha provato ad avere un rapporto sessuale con la consorte ma al rifiuto della stessa è passato alle maniere forti tentando di violentarla come, a dire della donna, già altre volte era accaduto. La moglie questa volta però non ha subito in silenzio ma si è ribellata ed è riuscita a fuggire dall’abitazione chiedendo soccorso. Immediatamente sono giunti sul posto i militari dell’Arma che raccolta la testimonianza si sono recati presso l’abitazione per rintracciare il marito.

Alla vista dei militari l’uomo ha prima aizzato i cani contro di loro e successivamente si è barricato all’interno tentando di fuggire dal retro nelle campagne limitrofi. La fuga però è durata poche decine di metri infatti è stato subito raggiunto e bloccato non senza dover lottare a causa delle resistenze dello stesso che ha tentato più volte di colpire i Carabinieri.

Avuta la meglio i militari lo hanno dichiarato in stato di arresto non solo per la tentata violenza sessuale ma anche per i maltrattamenti che ha inflitto alla donna in sei lunghi anni di convivenza ampiamente descritti nella querela che la stessa ha presentato. Dopo le formalità l’uomo è stato trattenuto presso le camere di sicurezza a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Il lato positivo della vicenda sta nel fatto che forse la donna riuscirà a vivere, dopo diversi anni, una festa lontana dall’orco che aveva scelto come marito.

Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento